Si è aperta con una Santa Messa nella Chiesa della Madonna del Carmine a Ragusa la Settimana Nazionale della Celiachia, in programma in tutta Italia dal 16 al 22 maggio e che anche in Sicilia vede un programma ricco di eventi e convegni. L’appuntamento con l’Ufficio per la pastorale della salute ibleo, guidato da Padre Giorgio Occhipinti, è stato significativo poiché durante la funzione religiosa i fedeli celiaci hanno potuto comunicarsi prendendo delle Ostie con poco glutine.

“È stato un momento di serena accoglienza e di condivisione della propria diversità alimentare – ha detto Giuseppina Costa, presidente di A.I.C. Sicilia, che nei giorni scorsi in conferenza stampa ha annunciato i tanti appuntamenti dell’Associazione nell’Isola. – Ringraziamo la Diocesi di Ragusa e quanti stanno condividendo questo momento per noi importante per discutere e approfondire il tema della celiachia”.

Alla Santa Messa è seguito un momento di svago, con la degustazione di dolci senza glutine e la visita alla mostra sacra su Santa Teresa d’Avila, allestita nel Monastero.

A.I.C. Sicilia in questi giorni è inoltre presente come partner ufficiale a Cibo Nostrum, la grande festa dell’enogastronomia d’eccellenza di Zafferana Etnea dal 17 al 19 maggio, organizzata dall’Associazione Provinciale Cuochi Etnei con l’Unione Regionale Cuochi Siciliani e la Federazione Italiana Cuochi, di cui A.I.C. è da diversi anni stretta collaboratrice. Proprio all’interno della manifestazione Giuseppina Costa interverrà per sensibilizzare l’opinione pubblica sull’importanza della diagnosi precoce e dello screening, in collaborazione con centinaia di farmacie siciliane. All’evento etneo, infatti, è stata invitata anche Giovanna Crisafulli, segretario provinciale di Federfarma Catania. L’appuntamento con Cibo Nostrum rientra nell’area tematica che A.I.C. dedica al Food, e dà l’opportunità all’Associazione di confrontarsi con i numerosi operatori del mondo della ristorazione, creando così una rete di operatori del settore e di locali in grado di accogliere i clienti celiaci. Nel Food rientrano anche la gara finale regionale di cucina: “Il Gusto di A.I.C.”, che proclamerà il vincitore di “Chef senza glutine… ma con gusto!” (l’evento si svolgerà il 19 maggio all’Istituto alberghiero “Angelo Di Rocco” di Caltanissetta) e l’appuntamento per i più piccoli con “Celiacity – Mani in pasta”, il corso di cucina senza glutine per bambini in collaborazione con Mela Zagarella.

Numerose le altre aree tematiche, con Scienza e Salute: all’interno la “Campagna di Screening per la Celiachia” in collaborazione con Federfarma Sicilia; ed il “Convegno regionale – Celiachia: tra presente e futuro”, che si svolgerà a Palermo il 23 maggio a partire dalle ore 9,00 a Villa Malfitano. Poi, lo Sport, con il “Campionato d’eccellenza – Trofeo AIC” in collaborazione con la FIN (Federazione Italiana Nuoto), con le Semifinali previste il 17 maggio. L’Arte è un altro veicolo importante per diffondere il messaggio di A.I.C.: ecco, allora, il concorso fotografico on-line: “Celiaco? Prego si accomodi!”. L’ultima area tematica è: A.I.C. e gli altri, con la sottoscrizione di protocolli di intesa con diversi enti ed associazioni; la tavola rotonda che si svolgerà a Siracusa il 21 maggio su “Celiaco? Prego, si accomodi!”; ed un’altra tavola rotonda a Ragusa il 19 maggio su “Celiachia e i colori della salute”.

Scrivi