CATANIA – Il 29 marzo alle ore 15 nella Sala della Regina della Camera dei Deputati, nel corso del Convegno nazionale “Contro tutte le usure” promosso dalla Confedercontribuenti, Confederazione Nazionale delle Imprese e dei Contribuenti, a vent’anni dalla approvazione delle leggi antiracket e antiusura sarà conferito alla Squadra Mobile di Catania il Premio Nazionale “Polizia amica”, oltre le investigazioni, accanto alle vittime”. Confermata la presenza di numerose autorità: deputati, il Presidente Regionale della Commissione Antimafia, Sindaci della Provincia di Catania, il Vice Ministro agli Interni Sen. Filippo Bubbico, il Questore di Catania Dottor Marcello Cardona, la Professoressa Ida Nicotra dell’ANAC, e tanti altri esponenti delle istituzioni e della società civile. Il premio verrá conferito al Dottor Antonio Salvago ( Capo della Squadra Mobile ) che ,attraverso un lavoro delicato e complesso della “Squadra Mobile” da Lui diretta, sono stati effettuati nel 2015 gli arresti di 655 soggetti coinvolti in innumerevoli inchieste di contrasto alla criminalità organizzata e alla cupola mafiosa catanese. Il premio verrà consegnato anche a due uomini della squadra antiracket: l’ispettore Capo Scuderi Alessandro e al Sovrintendente Antonio Rocca, per essersi contraddistinti durante la loro azione investigativa di contrasto all’usura, oltre che per le loro capacità investigative, nella vicinanza e il sostegno psicologico alle vittime dell’usura e del racket.L’impegno contro il racket e l’usura di Confedercontribuenti, presieduta da Carmelo Finocchiaro, è ben noto. Ed ha subito un ulteriore impulso, a seguito della nomina, effettuata proprio da Finocchiaro all’inizio dell’anno, di Franca Decandia a Coordinatrice Nazionale dell’associazione. Decandia è il simbolo italiano della ribellione all’usura, ha fondato l’Associazione Nazionale Vittime dell’Usura e l’8 marzo 1996 ha ricevuto il premio “Eurodonna 1996 per il coraggio”. Dimostrando il suo impegno contro l’usura ed il racket  insieme al Presidente Carmelo Finocchiaro sarà orgogliosa di conferire un riconoscimento agli uomini di una delle Squadre mobili maggiormente impegnate in Italia nella lotta alla criminalità mafiosa.
Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi