l-alta-moda-per-ail_a

In occasione del ventesimo anniversario di AIL (Associazione Italiana contro le Leucemie – linfomi e mieloma), tutto esaurito per la sfilata di beneficenza “Alta Moda per AIL”.

di Martina Strano

PALERMO – Grazie all’organizzazione dell’art director Luca Lo Bosco e del suo staff, il pubblico ha potuto ammirare nell’affascinante giardino inglese di Villa Manganelli i magnifici effetti luce e le uscite degli abiti pieni di colore e i fantastici ventagli al collo della collezione primavera/estate 2014 di Gaia Concept Store di Jonny Mangano; abiti giovani dal gusto romantico, con materiali ricercati di Casa e Putia di Massimo Ardizzone insieme alle scarpe glamour di Dress e Barbara De Luca; una collezione tributo alla natura, alla vita e alla rinascita, luci e colori per le modelle di Giovanna Leonardi Boutique che hanno sfilato a piedi nudi avvolte da tessuti preziosi e candide trasparenze: a completare la passerella le creazioni dell’architetto e designer Paola Parrinello con i suoi ricami incastonati di pietre; linee pulite, morbide e avvolgenti per Bellino; una donna che vuole piacere a se stessa ancor prima che agli uomini per Elisabetta Franchi; artigianalità e inconfondibile tocco sartoriale per Atelier Loredana Lombardo e Francesco Calzature; modelle in bikini, bijoux da spiaggia e le montature per occhiali più cool per Amelie Bijoux e Ottica Vision di Francesco Paolo D’Alia; mai uguali le pellicce di Maison DIWA Pellicceria di Marcello Di Piazza;  eccentricità e tendenza per Fram La Plume di Francesca Melia; femminilità ostentata con orgoglio, colori vivaci ma anche toni basic per Paolè di Paola Filippone e i gioielli di Maria Pia Nasta; colore e linee squadrate per Cromia; dinamicità, eleganza e tradizione per la Linea Cocktail di Lancetti più di Francesco Baiano di Belfiore; uscita in due tempi per la collezione bambini primavera/estate 2014 di Qui Quo Qua.

In qualità di blog internazionale, Palermofashionblog ha voluto ringraziare Antonella Leonardi per “Giovanna Leonardi Boutique “ “come riconoscimento alla carriera e per aver dato un’importante contributo all’azienda di famiglia, con spiccata passione per il lato creativo della moda, retaggio della lunga tradizione da sempre protesa all’innovazione”. Categoria “Giovani Imprenditori”, Sabrina Glorioso per Patò Lab “per il suo contributo innovativo, capace di proporre un nuovo concetto di ricerca e stile del design, in grado di gravitare a 360 gradi intorno alla creazione del gioiello di moda ed a un nuovo modo di raccontarlo, attraverso i piu’ attuali canali di comunicazione”. La premiazione è dunque un atto doveroso nei confronti degli imprenditori che con il loro lavoro si sono distinti nel panorama sociale ed economico, contribuendo allo sviluppo del territorio.

Organizzato con il sostegno della Regione Siciliana, l’Istituto Regionale Vini e Oli di Sicilia, R. SPA Merchedes Benz, Alessi, Collage Spa, Sapurito Villafranca, Patò Lab di Sabrina Glorioso e Wonderland di Letizia Rusignolo, l’evento ha visto la partecipazione dell’attrice emergente Eleonora Sergio in veste di madrina. Il Dott. Giuseppe Toro presidente AIL Sicilia ha ringraziato per l’impeccabile serata e per l’impegno e l’interesse dimostrato da tutti coloro che hanno sposato la sua causa, quella della raccolta fondi.

Martina Strano

Scrivi