E’ un’estate in cui caldo intenso e calo termico si alternano quasi senza soluzione di continuità. Un po’ per uno non fa male a nessuno, per far valere il famoso detto. Se il Nord Italia non ha ancora sperimentato una intensa fase calda (se non la breve fiammata dei primi di giugno), discorso diverso per il centro-sud, dove si sono alternate un paio di ondate di calore africano però sempre abbastanza fugaci. Andrà così anche questa volta, perché da giovedì 3 luglio a domenica 6 subiremmo l’effetto di una nuova ondata di caldo dall’entroterra sahariano che farà schizzare le temperature fra 35 e 38 gradi sulle zone interne del centro-sud e sulla Sicilia. Poi dovrebbe intervenire un nuovo break fatto di intensi temporali da nord a sud e crollo termico anche dell’ordine di 10 gradi. Andrà così per tutta l’estate? Non si può sapere, le previsioni oltre i 7 giorni valgono poco o nulla, per ora si può confermare la difficoltà dell’Anticiclone delle Azzorre ad affermarsi in modo duraturo sul Mediterraneo.

Roma

Sulla capitale farà progressivamente più caldo da giovedì a sabato: 31-32 e 34 gradi di massima, prima di una lieve flessione attesa per domenica. Il tempo rimarrà sempre stabile e soleggiato a parte qualche velatura “africana” tra venerdì e sabato. Sabato il tasso di umidità farà percepire una temperatura intorno ai 35-36 gradi, sarà più contenuto negli altri giorni ed il caldo risulterà più secco e sopportabile.

Palermo

Giovedì 34 gradi, venerdì 36, sabato 35. L’intensa calura colpirà il capoluogo siculo con un break soltanto a partire da lunedì. Il cielo sarà spesso lattiginoso per il pulviscolo africano in sospensione, il vento soffierà in prevalenza da sud ed il mare sarà quasi sempre tra il poco mosso e mosso. All’inizio della settimana prossima le temperature rientreranno nelle medie del periodo. L’umidità non sarai mai elevatissima scongiurando il pericolo di una temperatura percepita ancor più elevata di quella reale.

Catania

Tanto caldo in arrivo anche ai piedi dell’Etna, anche se non si toccheranno valori elevatissimi grazie all’attivazione di provvidenziali brezze pomeridiane. La temperatura in città sarà sempre intorno ai 32-33 gradi, ma spostandoci di pochi chilometri all’interno ecco che ritroveremo punte di 36-37 gradi specie tra venerdì e domenica. Il tempo sarà sempre stabile e ben soleggiato a parte, anche qui, innocue velature di passaggio. Il tasso di umidità sarà sempre intorno al 30-40% rendendosi sopportabile, il vento sarà da sud sud-est ma di debole intensità, ed il mare risulterà in prevalenza poco mosso.

Scrivi