Max Vinti dopo la sconfitta contro Partenope: “In questa stagione non possiamo fallire”.

L’incidente di percorso per carità ci può stare. Soprattutto se il tuo campionato è cominciato a singhiozzo, con due rinvii che non hanno permesso di trovare continuità di rendimento e ritmo gara. Nessun alibi sia chiaro, ma una giusta constatazione anche se il secondo tempo della gara di domenica contro la Partenope Napoli rimane inspiegabile.

La ripresa degli allenamenti ieri al Benito Paolone, ex Goretti, è stata di quelle toste, con un faccia a faccia tra dirigenti, allenatore e giocatori per serrare i ranghi, alzare la concentrazione e far si che quello di Napoli sia solo un episodio da non ripetere assolutamente. Non tanto nella sconfitta, quella può starci, ma nell’atteggiamento e nelle disattenzioni mostrate dalla squadra in maniera inspiegabile dopo il buon primo tempo chiuso in vantaggio.

Adesso testa alta, petto in fuori e lavoro per preparare il derby di domenica, inizio ore 14:30, contro il Messina. Per l’Amatori Catania sarà finalmente l’esordio casalingo da non sbagliare per rimandare al mittente dubbi e critiche, e confermando che la squadra c’è e vuole conquistare un posto per la serie A.

“Abbiamo sbagliato tanto – chiosa il team Manager Massimiliano Vinti – il confronto è stato costruttivo e necessario per non sbagliare in futuro. L’Amatori Catania ha un obiettivo conclamato, quello di tornare in Serie A e non possiamo fallirlo. Domenica è la partita perfetta, con la giusta carica, per tornare a vincere e cercare il successo pieno scalando nuovamente la classifica. Gli errori possono starci – conclude Vinti – ma da questi dobbiamo imparare. Siamo una squadra forte ma adesso la risposta deve arrivare dal campo perché con i nomi non si va da nessuna parte” 

Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi