ACIREALE − Il sindaco Roberto Barbagallo ha incontrato stamattina in Prefettura Vania Contrafatto, commissario del Governo nazionale per la depurazione in Sicilia, e l’ingegnere Attilio Toscano, a cui ha consegnato tutta la documentazione pregressa relativa all’impianto di depurazione delle acque reflue, che dovrà servire Acireale e dieci Comuni dell’hinterland.
Il primo cittadino acese rende noto che la struttura commissariale procederà allo studio di fattibilità, alla localizzazione e alla progettazione dell’opera prevedendo incontri e momenti di confronto con i sindaci dei Comuni coinvolti, nonostante i tempi stretti imposti dall’UE.
Continua ad essere ritenuta valida l’ipotesi di realizzare con gli oltre 133 milioni stanziati dal Cipe, non un unico impianto, ma tre impianti ridotti, più funzionali e di ridotto impatto ambientale.

Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi