ACIREALE – La città acese si mobilita per i mari italiani. Nella sede del Circolo SEL “Don Gallo” di Acireale si è costituito il Comitato Anti Triv delle Aci, il cui scopo è quello di fare propaganda in vista del referendum del 17 Aprile sulle trivellazioni.

L’iniziativa ha avuto un grande successo soprattutto tra i giovani (quasi tutti i presenti avevano meno di 30 anni) ed ha aggregato persone di estrazione culturale e politica totalmente diversa che sfrutteranno il tempo rimanente per convincere il maggior numero di persone ad andare a votare SI il 17 aprile. Il referendum in questione, infatti, promosso da nove Consigli regionali, mira a fermare le concessioni alle aziende che trivelleranno i fondali dei mari italiani per estrarre petrolio e gas naturale, limitatamente ai giacimenti presenti entro le 11 miglia nautiche.

La legge attuale, infatti, prevede che le aziende a cui è stata concessa la possibilità di estrarre l’olio minerale possano sfruttare totalmente il giacimento, fino al suo completo esaurimento. Il quesito a cui gli elettori si troveranno a rispondere tra poco più di un mese chiederà loro se sono d’accordo con l’abrogare la parte che prevede l’estrazione fino all’esaurimento della sacca.

Chiunque fosse interessato ad aderire al comitato o ad essere informato sulle iniziative future, può seguire la pagina facebook “Anti Triv delle Aci” o inviare una mail all’indirizzo comitatoacinotriv@gmail.com.

Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi