NICOLOSI – Sarà il territorio dell’Etna Patrimonio dell’Umanità ad ospitare, dal 3 all’8 agosto del 2015, lo “Youth Camp”, il campo giovani della Federazione Europea del Kiwanis International, in occasione del centenario dell’associazione.
Per effettuare una sopralluogo di verifica sugli aspetti organizzativi, una delegazione dei vertici del Kiwanis ha visitato la sede del Parco dell’Etna, che collaborerà alla realizzazione dell’evento e ospiterà alcuni momenti. La delegazione – accolta dal dirigente dell’ufficio tecnico del Parco Giuseppe Di Paola e dal giornalista Gaetano Perricone – era composta, insieme al Governatore del Distretto Italia-San Marino Elio Garozzo, catanese, dal presidente del Kiwanis Europa Vincent Salambier e dal presidente della Commissione europea Giovani Martin Poelsen, entrambi belgi; dal presidente della Commissione europea Training Francesco Valenti; dal vicepresidente della Commissione Giovani Rosario Previtera; da Nunzio Spampinato, Past Luogotenente della Divisione Etna Patrimonio dell’Umanità.
I circa 50 ragazzi dai 16 ai 23 anni del “vulcanic camp”, provenienti da tutta Europa, nelle giornate sull’Etna svolgeranno anche attività sul Sentiero della Regina e nella Banca del Germoplasma della sede del Parco, oltre a un incontro di conoscenza del vulcano e delle attività dell’ente.

Scrivi