CATANIA – Il Centro Parchi Internazionale ha completato, in collaborazione con il Comitato Parchi, il Centro Studi e gli altri Organismi-satellite, l’opera di l’assegnazione del prestigioso Premio “Ambasciatore della Natura” per l’anno 2014. Ecco i premiati e le sintetiche motivazioni:

1.- Professor Sandro Pignatti, insigne e famoso Botanico Veneto, autore della monumentale opera “Flora d’Italia”, che offre il quadro completo delle piante che compongono la ricchissima biodiversità vegetale del nostro Paese;

2.- Onorevole Andrea Zanoni, attivissimo Europarlamentare Veneto, che ha portato al Parlamento Europeo le istanze di naturalisti, ambientalisti, ecologisti e animalisti dell’Italia civile, ottenendo straordinari successi contro la barbarie dei nuovi vandali;

3.- Dottoressa Anna Giordano, Naturalista Siciliana, che ha combattuto strenuamente le efferate stragi di uccelli migratori intorno allo Stretto di Messina, svolgendo un ruolo cruciale nella lotta per stroncare il barbaro bracconaggio tradizionale locale;

4.- Professor Franco Pedrotti, illustre Botanico Trentino, Docente sempre impegnato in battaglie in difesa della Natura, che ha saputo concentrare all’Università di Camerino le più importanti battaglie ambientaliste del secolo scorso, tra cui spicca la “sfida del 10%”.

 Il  Premio Ambasciatore della Natura 2014, sarà consegnato alla  dott.ssa Anna Giordano, sabato 10 maggio 2014 alle  ore 11.00,  presso l’Orto Botanico di Palermo sala Domenico Lanza

Durante la cerimonia il neo assessore del comune di Palermo il prof. Franco Maria Raimondo consegnerà gli attestati di partecipazione al corso di Guida Naturalistica organizzato da FederEscursionismo Sicilia, con la collaborazione del Comitato Parchi, del Dipartimento di Botanica dell’Università di Palermo, dell’Azienda Regionale Foreste Demaniali, dell’Ispettorato Ripartimentale delle Foreste di Catania, del INGV di Catania,  del Parco Botanico e Geologico delle Gole Alcantara, Astrid Natura, e di diverse realtà  naturalistiche-turistiche ed agro-alimentari siciliane.

 

Scrivi