di Elisa Guccione

Foto Servizio Vincenzo Musumeci

CATANIA – I corridoi del backstage del Teatro ABC sono invasi da giovani ammiratori di Anna Tatangelo, ospite del salotto siciliano di Insieme, in attesa di poter ottenere una foto con la propria beniamina. La incontriamo subito dopo il primo momento musicale rubando alcune anticipazione del nuovo progetto professionale che la vedrà protagonista.

ph Vincenzo Musumeci

ph Vincenzo Musumeci

-Il venti aprile su Italia uno andrà in onda per quattro settimane una nuova trasmissione, “About Love”, scritta da Federico Moccia, che la vedrà protagonista nelle vesti di conduttrice insieme ad Alvin. Possiamo avere qualche anticipazione?

“L’unico comune denominatore di questo programma è l’amore. Credo che Federico Moccia sia la persona più adatta a coglierne le sfumature. È stato molto bravo, insieme alla redazione, nel cercare di capire quanto siano vere le storie proposte in modo da poter dare al pubblico di Italia uno un prodotto che sia lo specchio della società di oggi”.

-La sua carriera inizia nel 2002 con la vittoria di Sanremo Giovani. Quest’anno ritorna per la settima volta sul palco dell’Ariston. Cosa significa ogni volta cantare davanti a quella platea?

ph Vincenzo Musumeci

ph Vincenzo Musumeci

“È un’emozione vissuta in maniera diversa. A quindici anni si ha un carattere con una maturità diversa ed oggi, innegabilmente, a ventotto si affronta tutto con un altro spirito. Quest’anno finalmente, grazie anche alle esperienze di vita, sono “Libera” artisticamente e umanamente”.

-Il suo nuovo album s’intitola “Libera”, come la canzone presentata a Sanremo 2015. Ma Anna Tatangelo oggi da cosa è libera?

“Dai pregiudizi e da tutto quello che è stato costruito su di me negli anni. Dopo tredici anni di carriera, sette festival, dischi, tournee e una generazione che è cresciuta con me penso di non avere nulla da dimostrare, per questo mi sento libera”.

ph Vincenzo Musumeci

ph Vincenzo Musumeci

-Parliamo di pregiudizi. La sua persona è stata oggetto di critiche e preconcetti. La sue canzoni, ad esempio, sono state etichettate come musica commerciale. Cosa risponde a tutto questo?

“Credo che i giornalisti tendano a discriminare la categoria più popolare non rendendosi conto che quel tipo di prodotto rispecchia la nostra generazione con tutto ciò che ne consegue.  Ad esempio trasmissioni come Amici, all’inizio venivano sottoposti a pesanti giudizi ma con il passare del tempo ci si è accorti che realizza oltre il 25% di share. È tutto un meccanismo che si viene a creare nulla di più”.

ph Vincenzo Musumeci

ph Vincenzo Musumeci

-Nel 2010 è stata giudice ad Xfactor. A distanza di tempo per emergere avrebbe partecipato ad un talent?

“A quindici anni quando ho iniziato c’era l’Accademia di Sanremo. Se ci fosse stata la possibilità avrei, probabilmente, sfruttato quest’opportunità… chissà”.

Elisa Guccione

Foto Servizio Vincenzo Musumeci

 

A proposito dell'autore

Passionale, grintosa ed innamorata del suo lavoro. Abbandona la carriera giuridica per realizzare il suo sogno: scrivere. Testarda e volitiva crede nella forza trascinatrice dei propri sogni e combatte per realizzarli. Sempre pronta con il suo inseparabile registratore a realizzare un’intervista. Si occupa di Teatro e Comunicazione da anni. Non ha paura delle sfide, anzi, la stimolano ad andare avanti.

Post correlati

Scrivi