CATANIA − L’incontro dei lavoratori di Antenna Sicilia con i rappresentanti della Sige, società che fa capo alla famiglia Ciancio e proprietaria di Antenna Sicilia, e l’assessore regionale Bruno Caruso, alla presenza dei sindacati Slg-Cgil e Fistel-Cisl, dell’associazione siciliana della stampa e dei funzionari dell’Ufficio del Lavoro, si è concluso col rifiuto da parte della Sige della proposta avanzata dai sindacati di consentire ai lavoratori di Antenna Sicilia di rilevare l’azienda, e con la consequenziale conferma dei sedici licenziamenti di giornalisti e tecnici dell’emittente locale.

Il presidente dell’Assostampa, Gigi Ronsisvalle ha sottolineato l’atteggiamento di totale chiusura della Sige che non ha preso in considerazione il progetto innovativo di working buyout per il quale erano stati già trovati i finanziamenti con la Lega delle cooperative.

Scrivi