CATANIA – Colpo della Polizia di Stato che, nelle scorse ore, ha arrestato Sebastiano Mazzei (cl. ’72), detto “Nucciu ‘u carcagnusu”, latitante dall’aprile del 2014, colpito da due distinte ordinanze di custodia cautelare per associazione per delinquere di stampo mafioso, intestazione fittizia di beni e traffico illecito di sostanze stupefacenti.

L’arresto è avvenuto a seguito delle indagini condotte dal personale della Squadra Mobile e del Servizio Centrale Operativo, coordinate dalla D.D.A. di Catania: la Polizia ha rintracciato Mazzei nella zona di Ragalna, in una villa.

Sebastiano Mazzei è figlio del noto boss Santo Mazzei (cl.1953), uomo d’onore a capo del clan inserito in Cosa nostra, in atto detenuto in regime di cui all’art.41 bis O.P. Il latitante “vanta” una lunga militanza tra le fila dell’organizzazione mafiosa dei Mazzei, storicamente riconducibile alla Cosa nostra palermitana, in quanto suo padre divenne “uomo d’onore” su decisione del boss corleonese Leoluca Bagarella.

Scrivi