CALTANISSETTA − Da lunedì scorso due squadre della Polizia di Stato del reparto prevenzione crimine Sicilia occidentale di Palermo, composte da sei agenti, pattugliano costantemente i luoghi sensibili di Caltanissetta in servizio antiterrorismo.

Un controllo straordinario del territorio disposto dal questore di Caltanissetta, Bruno Megale, congiuntamente con tutte le altre Forze dell’ordine territoriali, già dallo scorso mese di novembre, a seguito di una circolare del Dipartimento della Pubblica Sicurezza, diramata dopo le stragi di Parigi, finalizzato alla prevenzione e repressione dei reati di natura terroristica.

«Ringrazio a nome mio e di tutta l’Amministrazione comunale il questore di Caltanissetta e tutte le Forze dell’ordine che operano nel territorio, per l’encomiabile lavoro che quotidianamente svolgono per la tutela e la sicurezza dei cittadini – ha commentato il vicesindaco Matteo Tricoli vedendo all’opera in centro storico le unità del reparto prevenzione crimine di Palermo».

Un servizio antiterroristico che verrà svolto costantemente dai sei agenti provenienti da Palermo tutte le settimane dal lunedì al sabato e che fino ad ora, ad esclusione di qualche straniero privo di documenti, non ha fatto emergere segnali allarmanti.

Le zone e i luoghi della città posti sotto osservazione dai poliziotti del reparto prevenzione crimine Sicilia occidentale, coordinati dal sovrintendente Massimiliano Mauro, ricadono principalmente nel centro storico del capoluogo nisseno e prevedono l’identificazione di cittadini stranieri, anche con l’ausilio di sofisticate apparecchiature tecnologiche di registrazione video, e la loro perquisizione nel caso i militari dovessero riscontrare atteggiamenti sospetti.

Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi