SIRACUSA – Grazie all’accordo siglato con i “Musei reali del Belgio” e con l’Istituto europeo del Restauro, da febbraio 2017 e per nove mesi, Siracusa ospiterà una mostra sui sarcofagi di Deir el-Bahari. La lettera d’intenti è stata sottoscritta a Bruxelles dal vice sindaco, Francesco Italia, dal direttore generale dei “Musei del Cinquantenario”, Alexandra De Poorter, e dal presidente dell’Istituto europeo del Restauro, Teodoro Auricchio. “I rarissimi sarcofagi egizi del nascondiglio di Deir el-Bahari saranno esposti nel cuore di Ortigia. E’ la prima volta per la Sicilia, e sarà uno degli eventi di eccellenza che si aggiunge al fitto calendario di iniziative culturali che si terranno in città in occasione del 2750° anniversario di fondazione di Siracusa”: lo dichiara il vice sindaco, Francesco Italia, che aggiunge: “Si trarra di un evento prestigioso e di sicuro richiamo che fornirà occasione di interscambio e collaborazione con altre significative istituzioni culturali siracusane, a partire dal Museo del Papiro. Il grande interesse suscitato dalla mostra attiverà certamente una serie di iniziative collaterali che arricchiranno ulteriormente il programma di eventi culturali legati alle celebrazioni dell’anniversario di fondazione della città”.

La direttrice generale dei “Musei del Cinquantenario”, Alexandra De Poorter, ha manifestato “Grande entusiasmo per questo progetto: conosciamo e ammiriamo Siracusa e il suo prezioso patrimonio storico-artistico, siamo convinti che esistano tutte le condizioni per la realizzazione di un evento internazionale d’eccellenza. Ci auguriamo che questa iniziativa possa dare modo di poter istaurare proficui rapporti scientifici con le realtà del posto e porre le basi per future collaborazioni.” Artefice del progetto l’Istituto Europeo del Restauro, vincitore lo scorso anno del premio “Visit Brussels Awards”, riconoscimento per le migliori iniziative turistiche e culturali che hanno contribuito a valorizzare la Regione Bruxelles Capitale.

“Si concretizza un grande progetto, che premia la professionalità con cui abbiamo operato in questi anni”: lo dichiara il presidente, Teodoro Auricchio che aggiunge: “Questo è dovuto alla sensibilità che l’amministrazione comunale di Siracusa ha mostrato da subito nei riguardi di questa proposta progettata in collaborazione con i Conservatori della sezione Egizia del museo belga. Sarà una mostra “esperenziale” dove il pubblico, oltre che spettatore sarà anche protagonista. La volontà di offrire un evento di eccellenza e allo stesso tempo un’opportunità di crescita culturale ai giovani, ci incoraggia a credere nelle enormi potenzialità di sviluppo dei nostri territori.”

 


-- SCARICA IL PDF DI: Archeologia, i sarcofagi di Deir el-Bahari a Siracusa, in attesa dell'inaugurazione del Museo egizio di Catania --


Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

1 risposta

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata