Si tratta dell’ennesimo arresto per maltrattamenti in famiglia e lesioni personali quello effettuato dai Carabinieri della stazione di Capo d’Orlando, segno come questi casi negativi di malcostume siano in netto aumento.
Ieri sera i militari hanno arrestato, in flagranza di reato, un 35 enne già noto alle Forze dell’Ordine per maltrattamenti in famiglia e lesioni personali nei confronti della propria convivente, una 26 enne. Da tempo, infatti, il ragazzo metteva in atto una serie di condotte tali da rendere la vita della ragazza impossibile, aggredendola fisicamente e verbalmente e, in alcune occasioni, avendole già procurato delle lesioni e contusioni. La donna, tuttavia, a causa delle minacce e per paura di ritorsioni, non si era mai recata al Pronto soccorso per farsi refertare nè tantomeno si era confidata con qualcuno delle proprie vicissitudini familiari.
Nella giornata di ieri l’uomo, originario di Capo d’Orlando, all’interno della propria abitazione, anche in preda all’alcool, ha aggredito per futili motivi la donna infliggendole diversi pugni violenti. Lei però, a differenza delle volte precedenti e a causa delle contusioni procuratele, decideva di recarsi presso il locale presidio medico per ricorrere alle cure. La giovane, che contestualmente ha chiamato il 112 per chiedere l’intervento dei Carabinieri, non ha tuttavia riportato lesioni gravi ed è già stata dimessa. I militari, intervenuti immediatamente, sono riusciti a bloccare il soggetto, in evidente stato di alterazione psicofisica, conducendolo in caserma per ulteriori accertamenti.
L’uomo, su disposizione della Procura della Repubblica di Patti, è stato arrestato e condotto presso la propria abitazione, da dove intanto la convivente era già andata via, e sottoposto al regime degli arresti domiciliari in attesa dell’udienza di convalida.
Alessandro Famà

A proposito dell'autore

Giornalista free lance - Educatore dell'infanzia

Comincia la sua carriera giornalistica scrivendo per il giornalino del liceo scientifico che frequenta. Entra a far parte della redazione catanese del Giornale di Sicilia, da cui non si è mai separato, nel 2005. Primo articolo ufficiale realizzato il 23 ottobre 2005 (a 19 anni ma il 31 ottobre sarebbero stati 20) per la gara di calcio di Prima categoria Calatabiano - Victoria 1-0. Dopo anni di studio e sacrifici ottiene la laurea in "Educatore dell'infanzia" nel 2013. Attualmente collabora anche con gds.it, con HercoleTv e con il mensile Il Cittadino Libero. Ama il cinema, i concerti, i viaggi e la buona musica. Ha visitato tutta la Sicilia, Malta, il Salento, Roma, Venezia, Milano, la Romagna, Firenze, Pisa, Lucca, Ascoli, Varese, Aosta, Caserta, Napoli, Perugia, Parigi, Barcellona, Basilea, Ginevra e Lugano. Lo sport in generale è la sua passione ma specialmente il calcio, la pallavolo, il basket e l'atletica leggera. Inoltre segue costantemente la cronaca nera, bianca e la politica.

Post correlati

Scrivi