PALERMO: “Con la nomina dei nuovi direttori generali della Sanità il presidente della Regione, Rosario Crocetta, dimostra una volta di più, di avere una concezione della rivoluzione davvero singolare”.

Lo afferma Gino Ioppolo (componente della Commissione Sanità dell’ARS) in merito alla nomina dei direttori della Aziende ospedaliere e sanitarie.

“Al confronto di Crocetta, Cuffaro e Lombardo rischiano oggi di apparire due chierichetti – continua Ioppolo – L’accaparramento politico è l’unica pratica seguita dal governatore anche nel nevralgico e delicato settore della Sanità. Allarma non poco il fatto che dopo quasi un anno e mezzo, impiegato in una procedura selettiva illegittima e fuorviante – conclude Ioppolo – il risultato sia davvero minimo: l’affermazione di chi sia il nuovo padrone”.

 

 

Scrivi