CATANIA – Assolti perché il fatto non sussiste. E’ la sentenza del presidente Laura Benanti, giudice monocratico davanti al quale è stato celebrato il processo per reato elettorale all’ex governatore della Sicilia, Raffaele Lombardo, e al figlio, il deputato regionale Toti. I due hanno presenziato all’ultima udienza, che si è tenuta oggi, ma non erano in aula al momento della lettura della sentenza. L’accusa aveva chiesto la condanna a un anno e 10 per per l’ex governatore e a due mesi per il figlio. (fonte ANSA)

Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi