L’Usd Atletico Catania cambia guida tecnica e si affida ad una “bandiera” per provare la risalita nel girone B del campionato di Eccellenza.

È Pietro Infantino il nuovo responsabile dell’area tecnica della squadra di Franco Proto. Infantino, che della maglia atletista ha fatto quasi una seconda pelle, è stato storico difensore e capitano negli anni d’oro del sodalizio etneo (dal 1995 al 2000) e ha mantenuto inalterato nel tempo un grande rapporto con l’allora presidente e attuale proprietario Franco Proto. Tanto da pronosticare e quasi augurarsi, neanche qualche mese fa, la possibilità di tornare a lavorare insieme a lui.

Una possibilità che si è concretizzata. I primi 15 giorni saranno di studio e di valutazione della rosa attuale. L’insediamento sarà ufficiale a partire dal primo dicembre.

Infantino, di Cammarata (AG), classe 1966, da giocatore ha vestito la maglia dell’Acireale in C2 e C1 (dal 1990 al 1993) e poi dell’Atletico Catania in C1 ma anche del Ragusa in C2. Nella squadra iblea ha cominciato la carriera di allenatore: due anni (C2 e serie D), poi l’esperienza ad Andria (C2) e, in serie D, la guida tecnica di Latina, Rieti e Messina, Nel 2010 è stato all’Acireale, nel 2012 a Licata, poi l’Arzachena e la Leonfortese nell’ultima stagione. È da tutti riconosciuto come uno dei migliori tecnici siciliani del momento.

“Per me è un ritorno a casa – ha spiegato l’allenatore -. È vero. Proprio l’estate scorsa ho dichiarato che mi avrebbe fatto piacere tornare a lavorare con il presidente Proto. Così è successo e ne sono felice. Il compito non è dei più facili. La classifica parla da sola, ma sono certo che con il duro lavoro, con l’aiuto di una società seria come l’Atletico Catania e con il mercato alle porte, potremo risalire la china e tornare dove merita questo club”.

Infantino ha già da tempo conseguito a Coverciano il patentino di prima categoria, ovvero quello che permette di allenare formazioni di calcio dalla Lega Pro fino alla serie A.

“È stato cercato da società di Lega Pro – spiega Franco Proto – e ha tutte le qualità per allenarle. Anche per questo motivo lo ringraziamo per la scelta di cuore che ha fatto. Infantino ha scritto la storia di questo club da giocatore e, ne sono certo, continuerà a scriverla anche da tecnico. Gli consegniamo una situazione difficile, ce ne rendiamo conto, ma lui è bravo ed atletista e so per certo che saprà trovare le soluzioni migliori per farci riemergere”.

MARLETTA DIRIGENTE – Antonio Marletta, fino ad oggi guida tecnica della squadra, tornerà a occupare il ruolo di manager, con nuovi incarichi all’interno del club.

La società, l’estate scorsa, aveva chiesto a Marletta di allenare e formare la squadra ricevendo come risposta un sì convinto. Il club ha apprezzato lo spirito aziendalista dell’ex tecnico che da tempo ricopriva ruoli dirigenziali e si è invece calato con abnegazione nella nuova realtà, ma i risultati imponevano un cambiamento che si è concretizzato in queste ore.

Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

A proposito dell'autore

Post correlati

Scrivi