CATANIA − “Bene l’intesa trasversale per il dopo Crocetta ma più che un ticket noi riteniamo che la migliore soluzione sia quella di un team di cui faccia parte anche Pietrangelo Buttafuoco profondo conoscitore della storia di Sicilia e della politica siciliana”. L’on. Angelo Attaguile, segretario nazionale e coordinatore in Sicilia del movimento ‘Noi con Salvini’ replica così alla proposta di un ticket tra Nello Musumeci e Fabrizio Ferrandelli lanciata ieri dal palco di ‘Diventerà Bellissima’. Attaguile, che ha radunato a Nissoria, in provincia di Enna, tutti i quadri dirigenti siciliani del movimento ha aggiunto: “potrebbe essere un grave errore quello di partire dai numeri piuttosto che da un programma capace di aggregare trasversalmente tutte le energie sane dell’isola, al di fuori dei tradizionali e inattuali steccati partitici. Per cambiare la Sicilia, ha ribadito Angelo Attaguile, dobbiamo individuare personaggi che abbiamo la forza e il coraggio di superare gli schemi tradizionali anteponendo l’interesse collettivo a quello personale”.

Dopo i cinquecento militanti radunati a Montalbano Elicona in piena estate, Attaguile dimostra di continuare a preferire l’entroterra siciliano alle grandi città. Adesso è toccato a Nissoria, paese guidato dal sindaco Armando Glorioso che ha ufficialmente aderito al movimento: “siam partiti dalle periferie, commenta Angelo Attaguile, ma ben presto giungeremo anche nella grandi città. Il 26 settembre, per esempio, ci ritroveremo a Palermo per un interessante convegno assieme ad Armando Siri, responsabile nazionale Economia di ‘Noi con Salvini’ e Toni Iwobi responsabile federale Immigrazione Lega”.

Angelo Attaguile ha anche sottolineato come ‘Noi con Salvini’ e Lega Nord ben presto diventeranno un unico partito a livello nazionale: “ ‘Noi con Salvini’ è solo un movimento fondato col proposito di raccogliere le adesioni di uomini e donne che s’identificano nei nostri valori, ma alle nazionali è naturale che correremo con un partito unico da Sud a Nord, che sia Lega Italiana o Lega Italia o Lega dei Popoli questo si vedrà”.

Nel corso del meeting di Nissoria, Angelo Attaguile ha avviato la fase due del movimento con la formazione dei dipartimenti curati dai vari esperti di settore, l’ampliamento dei coordinamenti provinciali e comunali “a tutte le energie sane che desiderano spendersi per il movimento” e la predisposizione di corsi di formazione in chiave regionale per formare la classe dirigente del movimento. “Anche grazie al contributo dei costituendi dipartimenti, ha concluso Angelo Attaguile, definiremo un programma concreto per il rilancio della Sicilia, che metterà in primo piano le infrastruttura, l’agricoltura, il lavoro per il rilancio dell’economia, che avrà il pieno sostegno anche del nostro leader Matteo Salvini. E bene ha detto l’on. Giancarlo Giorgetti a Montalbano Elicona allorché ha sostenuto che la Sicilia ricopre un ruolo strategico nella prospettiva di Matteo Salvini premier”.

Armando Glorioso, 45 anni, laureato in economia e commercio. Imprenditore del settore alimentare (un’ azienda importante con oltre 100 dipendenti)  “in congedo, dice lui, per passione politica” fino a che i suoi non lo licenziano. Sposato con un figlio.  Sindaco dal 2012, prima vice sindaco per cinque anni con delega alle attività produttive e bilancio. Eletto con una lista civica ha militato nel PdL. Nissoria è un Comune della provincia di Enna molto noto per la sua vivacità imprenditoriale e per lo sviluppo turistico, sportivo, ricreativo  e culturale,  realizzato sotto la sua sindacatura. Glorioso dichiara di essere da sempre anticomunista ma allo stesso tempo un capitalista ‘pentito’. Il capitalismo ha deluso tanto quanto, dice, perché ha portato troppe disparità sociali. Tra chi crede alle bugie di Renzi e chi alle balle di Grillo c’e la maggioranza degli italiani a cui trasversalmente ci dobbiamo rivolgere con il movimento ‘Noi con Salvini’.

Scrivi