CATANIA − L’Ersu di Catania sta vivendo un periodo di grande incertezza. La struttura per il diritto allo studio è, al momento, senza presidente e senza direttore. Il primo dovrebbe essere nominato dalla Regione, il secondo dal cda interno all’ente. Ciò che ne deriva, come conseguenza logica di questa poco chiara ed edificante vicenda, è lo stato di totale insicurezza nel quale versano numerosi studenti dell’Ateneo catanese. “Speriamo possano chiarirsi nel più breve tempo possibile questa serie di mancanze – dichiara Francesco Ferlito, presidente provinciale di Azione Universitaria (Catania) – e che l’Ersu possa tornare a navigare in acque più tranquille e limpide. Con la nostra associazione ci stiamo muovendo per cercare di smuovere certi ingranaggi che appaiono intorpiditi e certamente non giovano a studenti e addetti ai lavori”.

Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi