di Franco Liotta 

Catania – Uscirà a breve nelle sale il nuovo Film di Salvatore Arimatea “Ballando il Silenzio”, scritto dallo stesso regista insieme con la poetessa e scrittrice Tosi Siragusa e prodotto dal Centro Artistico del Mediterraneo.

Il film, girato interamente in provincia di Messina, analizza, in maniera profonda, il malessere esistenziale attraverso la storia di due figure femminili, Melissa ed Elisabetta, interpretate entrambe dall’attrice Marina Suma, che trascorrono le loro vite, ciascuna racchiusa entro il proprio universo di inquietanti rituali.

Fondamentale nello svolgimento della storia è la musica e il Tango argentino in particolare, viatico per una speranza di ritorno verso ciò che tutti definiamo “normalità”.

Noi di Sicilia Journal abbiamo incontrato i protagonisti durante la serata della prima nazionale presso il Cine Multisala Apollo di Messina.

 

A proposito dell'autore

nato a Catania nel 1965, dopo una vita passata in mezzo alla carta stampata, alle soglie del mezzo secolo si è lanciato in collaborazioni on line e radiofoniche. Viene definito “ping pong man” per il suo eterno vagare in terra italica. È molto narciso nel suo essere e fiero della propria voce e della criniera che (da buon leone) conserva e cura gelosamente. Da qualche anno si si applica, con costanza, per diventare un buon tanghero ma, forse, i risultati migliori li esprime nella scrittura.

Post correlati

Scrivi