di Martina Strano

CATANIA – Mercoledì  7 maggio alle ore 9:00 nel Palazzo della Cultura di Catania, in via Vittorio Emanuele, 1˚ piano, si terrà la conferenza stampa per la presentazione della campagna internazionale contro il turismo sessuale a danno dei bambini: “Un altro viaggio è possibile”.

L’iniziativa nasce in vista dei futuri eventi sportivi che avranno luogo in Brasile con l’intento di sensibilizzare le istituzioni, la società civile, i dirigenti sportivi, l’opinione pubblica in genere, al fine di prevenire ed arrestare il fenomeno dello sfruttamento sessuale dei bambini. Secondo i dati in possesso dalle autorità, infatti, a guidare la classifica per nazioni del turismo sessuale in Brasile, al primo posto si trovano gli italiani, seguiti dai portoghesi e dai tedeschi.

Promotrice dell’evento è la “Demetra ONLUS”, con sede a Roma, un’organizzazione no profit da anni impegnata contro il fenomeno della violenza e dello sfruttamento ai danni del minore.

Con il patrocinio del Comune di Catania, della Camera Minorile di Catania, del Consiglio Nazionale delle Ricerche Istituto di Scienze Neurologiche, Azienda Ospedaliera Garibaldi, CGIL Catania, l’evento è coordinato da Flavia Tavano, presidente Associazione Demetra Onlus Flavia Tavano. Sostenitore del progetto Demetra il presidente dell’associazione “Genitori a Vita” Andrea Poma che dichiara: «La nostra associazione ha deciso di affiancare Demetra perché non possiamo  ignorare il fenomeno del turismo sessuale. Non ho esitato ad appoggiare il progetto, non posso ammettere queste cose. Tutela dei minori significa tutelarli a 360 gradi a prescindere da quale sia la mission principale dell’associazione.»

Tra gli eventi in programma il seminario nazionale itinerante di formazione “Diritti del minore e nuove prospettive” nei giorni 7 e 8 maggio con la partecipazione di un eccezionale comitato scientifico formato da Renata Saitta, presidente Camera Minorile di Catania; Marino Maglietta, ideatore dell’affidamento condiviso ed estensore delle PDL sull’affido all’esame della Camera; Enrico Parano, pediatra e neurologo pediatra, primo ricercatore CNR; Sebastiano Granieri, psicologo; Marcello La Bella, dirigente della polizia postale di Catania.

 Martina Strano

Scrivi