Perfetto equilibrio in gara 1 della finale play off per la promozione in serie A2 di basket femminile. In un gremito PalaGalermo finisce 47-47 la sfida tra Rainbow Catania e Intrepida Brindisi. Un match emozionante dove le etnee pur essendo costrette a inseguire, e con qualche acciaccata di troppo, hanno sfoderato una prestazione orgogliosa ed entusiasmante. Tutto rimandato a gara-2, domenica 24 maggio a Brindisi, dove si deciderà tutto per differenza canestri. In caso di ulteriore parità si disputeranno i tempi supplementari.

La partita

Coach Gabriella Di Piazza manda sul parquet un quintetto inedito: Seino, Villarruel, Parisi, Chiarella e Ferretti. L’inizio delle ragazze del presidente Fabio Ferlito non è dei migliori: la partita è di quelle da non sbagliare e alla volte la tensione gioca brutti scherzi. Così le etnee appaiono a sprazzi nervose, perché sanno che la posta in palio è altissima. Si gioca una gara di grande valore tecnico a ritmi elevatissimi e il primo quarto si chiude 20-12, in favore della formazione ospite. Le etnee sono costrette a inseguire, ma riordinano le idee e già dalla seconda frazione di gioco appaiono più attente nei rimbalzi e concentrate nei tiri. A tenere accesa la speranza ci pensano poi  Villarruel e Ferretti con due bombe da tre. La Rainbow Catania accorcia notevolmente le distante e chiude il secondo quarto riuscendo a ridurre il distacco a soli 5 punti.

Dopo l’intervallo lungo è tutta un’altra storia: le padrone di casa lottano su ogni pallone e spinte anche da uno strepitoso pubblico – grande il supporto delle giovanissime di casa Rainbow – mettono sotto il Brindisi, anche se il canestro sembra proprio essere stregato questo pomeriggio e la palla non avere voglia di entrare. Altre tre triple una della solita Villarruel e due della piccolina terribile Parisi, mettono paura alle ospiti. Tuttavia, resta inalterata la differenza canestri alla fine del terzo quarto, che si chiude con un parziale di 11-11, sul 35-40.

Ultimo quarto da brividi: Tania Seino diventa un muro sotto canestro e raccoglie tutti i rimbalzi e Villarruel non si fa sfuggire l’occasione di affondare. Il vantaggio arriva con il lavoro, la costanza, l’abnegazione e la forza di un gruppo che a perdere proprio non ci sta. È sempre lei: Gisel Villarruel a piazzare il tiro che vale il 41-40. Ma anche Tania Seino vuole partecipare alla festa e così arrivano altri due punti per il momentaneo 43-41. Il match è vibrante: a due minuti dalla fine sono ancora tante le emozioni e la gara è perfettamente equilibrata con un parziale di 45-45. È ancora Tania Seino a mettere la firma sul match con il doppio che vale il 47-45. Avvincente il finale con le brindisine che agguantano il pari con due tiri liberi. Finisce 47-47, si deciderà tutto domenica 24 maggio alle ore 17:00 al palazzetto Polivalente Tuturano di Brindisi.

Cosa hanno detto

«Una partita con grandi emozioni, loro hanno giocatrici molto esperte, che vengono dalla A2 e sul parquet questo si è visto – ha evidenziato coach Gabriella Di Piazza – Noi siamo arrivate a questa gara parecchio incerottate con Seino e La Manna che sono state stoiche e hanno dato un importante contributo nonostante i dolori. È chiaro che vogliamo giocarcela a Brindisi: arrivate a questo punto noi ce la metteremo tutta e speriamo anche di recuperare le acciaccate».

«È finito solo il primo tempo – ha dichiarato Alfredo Greco, direttore generale della Rainbow Catania Basket – Per le condizioni in cui eravamo noi oggi direi che siamo riusciti a fare molto bene. Adesso dovremo solo ricaricarci e fare il secondo tempo a Brindisi in maniera perfetta».

Scrivi