di Umberto Pioletti

La Passalacqua Ragusa sale sull’ottovolante. E va in fuga solitaria. In un PalaMinardi gremito in ogni ordine di posto, il quintetto biancoverde supera anche le campionesse d’Italia della Famila Schio centrando l’ottava vittoria consecutiva nella serie A/1 di pallacanestro femminile. Le iblee sono adesso da sole al comando della classifica. Davvero una grande impresa quella realizzata dalle ragazze dirette da coach Nino Molino, che trionfano con il finale di 73-71 in un match dalle mille emozioni ed in equilibrio fino all’ultimo secondo. Partenza super delle ospiti precise nelle conclusioni da tre con le proprie specialiste. Ragusa si scuote nel terzo parziale trascinata da una sontuosa Pierson. L’incontro si accende nel finale. Si lotta punto a punto, ma sul suono della sirena vincono le biancoverdi, che volano in testa alla graduatoria con 16 punti. Entusiasmo alle stelle tra i sostenitori dell’Aquila biancoverde, che adesso sognano ad occhi aperti. Il tecnico Molino getta acqua sul fuoco dei facili entusiasmi ed invita le sue cestiste a restare con i piedi per terra. Domenica c’è già un impegno piuttosto delicato a San Martino Di Lupari.

“È stata una vittoria molto sofferta – commenta Molino – contro una grande squadra che in un momento di difficoltà, arrivando da una sconfitta in Eurolega e senza Ogwumike, ha trovato ottime conclusioni da tre con il gruppo delle italiane, su tutte Sottana, Macchi e Masciadri. Questo ovviamente ci ha messo in grande difficoltà. C’è da dire che noi non abbiamo avuto nei primi due quarti la giusta intensità difensiva, e se Schio la fai giocare, è chiaro che la qualità delle sue giocatrici viene fuori. Negli ultimi due quarti abbiamo aumentato l’intensità difensiva, anche grazie ad un quintetto più difensivo con Valerio in campo. Alla fine è arrivata la vittoria che è chiaramente da dedicare ai nostri tifosi che sono stati straordinari a spingerci nella rimonta. Adesso è importante non illudersi che Schio sarà tranquillamente dietro o che noi possiamo battere qualunque avversario. Dobbiamo rimanere con i piedi per terra”.

In serie A2 Gold maschile brilla solo la Moncada Agrigento, che conquista il derby di Sicilia battendo il Barcellona Pozzo Di Gotto col finale di 79-73. Nell’ottava giornata d’andata, il Trapani cede in casa contro il Forlì per 89-87. Domenica ancora un derby siciliano. Al palasport di Patti si affronteranno Barcellona e Trapani (ore 18). L’Agrigento, invece, sfiderà in trasferta la Pallacanestro Trieste (ore 18).

 

Scrivi