Serie C Silver: Alfa Catania superata dalle Eagles Palermo

                                                                                                                                                                                POLISPORTIVA ALFA   81

 EAGLES PALERMO       82

 Alfa Catania: Ferraro 14, Gottini 18, Ferrara 4, Signorello ne, Byrd 22, Catotti 2, Famà, Arcidiacono, Pennisi ne, Arena 1, Commissaris 20. Allenatore: Bianca.

 Eagles Palermo: Giardina 16, Henderson 22, Taylor 21, Marisi 4, Testa 3, Biasich 7, Bruno 1, Gogua, Mustacchio 8, D’Amico. Allenatore: Aiello (Priulla squalificato).

 Arbitri: Di Bella di San Filippo Del Mela e Lucifero di Milazzo.

Parziali: 24-17,41-42, 63-62.

Due “liberi” dell’americano Stevie Taylor a 5 secondi dalla fine consentono alle Eagles Palermo di espugnare il campo della Polisportiva Alfa. Finisce 82-81 per i biancorossi. Sul campo del Leonardo Da Vinci partita molto tirata ed emozionante fino al suono della sirena. I padroni di casa del tecnico Andrea Bianca partono subito forte. Le Eagles fanno fatica a carburare. Subito un break di 8-2 per i rossazzurri. Il primo parziale si chiude sul 24-17 per i locali. Palermo fatica a contenere un superbo Trevor Commissaris (per lui doppia doppia, 20 punti e 22 rimbalzi catturati). Pian piano Henderson entra in partita, Taylor aumenta il ritmo. Le EaglesPalermo crescono nel secondo periodo. L’Alfa Catania risente della fatica di giovedì scorso a Siracusa. In casa rossazzurra affiora anche un certo nervosismo. Teo Gottini vuol fare bella figura contro la sua ex squadra. Le Eagles ribattono colpo su colpo e nei secondi finali portano a casa il successo beffando gli etnei. Dopo i tiri liberi di Taylor tentativo di Gottini stoppato da Giardina proprio sul suono della sirena. Per l’Alfa una serata no. Adesso bisogna ricaricare le pile e riorganizzare le idee. Nella trasferta di Palermo, contro la Green Basket di domenica,occorre una pronta reazione.

Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi