CATANIA – Polisportiva Alfa e Pgs Sales insieme per la valorizzazione dei giovani cestisti catanesi. La Polisportiva rossazzurraha instaurato una stretta collaborazione con il club salesiano guidato da coach Mario Condorelli. Una sinergia che darà risultati importanti in questa stagione. “Abbiamo creato questo sodalizio per far crescere i nostri ragazzi – afferma Condorelli -. In passato abbiamo militato in serie C2, mettendo in mostra numerosi talenti cresciuti nel nostro vivaio, ma da alcuni anni non facciamo più attività senior sia per i costi sia per la mancanza di adeguate strutture comunali, alcune come il PalaGalermo vittime di azioni vandaliche”. Gli Under 20 della Sales giocheranno quest’anno nell’Alfa e molti di loro faranno parte della formazione alfista che militerà nel campionato di Promozione dopo l’abolizione della Prima divisione. Contento ed entusiasta per questa nuova avventura il tecnico Mario Condorelli(nella foto) : “Sono soddisfatto per questo accordo con la Polisportiva Alfa. Stiamo lavorando bene, abbiamo già disputato le prime amichevoli dove ho fatto ruotare tutti i giocatori contro l’Acireale di Peppe Foti. Il 17 ottobre comincerà l’Under 20, un campionato interessante con molte squadre importanti e ben attrezzate”. Condorelli curerà l’Under 20 e la Promozione. Aldo Calabrese e Davide Caltabiano, invece, si occuperanno della squadra Under 16 che si chiamerà Alfa.

“Abbiamo creato un gruppo solido tra Alfa e PgsSales – aggiunge Condorelli -. C’è qualche innesto da Gravina e da Palagonia. Da alcuni anni l’Alfa fa bene con l’Under 20. Sono certo che saremo protagonisti. In Promozione, oltre ai giovani dell’Under 20, militerà qualche lungo senior. I ragazzi hanno sposatosubito il progetto Alfa, che è lungimirante. Poi Nico Torrisi, Carmelo Carbone e Mario Litrico stanno lavorando molto bene e sono delle persone valide. Ci toglieremo delle soddisfazioni insieme”.

 


-- SCARICA IL PDF DI: Basket, sinergia Polisportiva Alfa-Pgs Sales --


Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata