Per il catanese Platania, difensore azzurro la gioia per le cento gare in Nazionale e per il pass ottenuto per le prossime Olimpiadi di Baku del prossimo anno.

Ancora la Russia. Dopo le ultime due edizioni del Mondiale e la scorsa Europa League la Russia torna a salire sul tetto d’Europa confermando e legittimando la sua forza. Spagna battuta in finale, dove le furie rosse hanno dato tutto rendendo la finale equilibrata e in bilico fino alla fine. Un Europeo anche quest’anno ricco di emozioni e il 4-3 con cui la Russia ha avuto la meglio sugli spagnoli conferma il dato.

L’Italia? Una buona Italia che ieri ha chiuso al quinto posto la competizione superando nella finale di consolazione ai rigori l’Ucraina. Ma tanta soddisfazione nel club Italia per la qualificazione matematica alle prossime Olimpiadi di Baku 2015. Tutto sottolineato anche dalla forza del capitano rosso”azzurro” Giuseppe Platania assoluto dominatore dell’area di rigore che ha firmato l’ennesimo primato personale quello di aver superato i 100 gettoni, presenze, con la maglia dell’Italia: “Il quinto posto sicuramente non accontenta ma legittima un lavoro certosino che abbiamo portato avanti nel tempo. Non scordiamoci che nella tappa di Catania siamo stati capaci di battere proprio la Russia che oggi si è laureata ancora campione. L’Italia ha un gruppo unito e forte. Sono molto contento per me e per il lavoro svolto sul campo. Le 100 presenze ripaga gli enormi sacrifici, nel girare il mondo continuamente tralasciando anche gli affetti. Ma sono un professionista ed avere la fascia di capitano sul braccio vuol dire tanto per me. Aver raggiunto un traguardo storico come le Olimpiadi è tanto per noi. Sono emozionato e non vedo l’ora di toccare con mano le emozioni olimpiche anche se so che dovrò lavorare tanto per raggiungere l’obiettivo. Un orgoglio personale da catanese essere uno dei baluardi della Nazionale azzurra questo grazie, e non smetterò mai di dirlo, al mio club la Domusbet Catania Beach soccer che negli anni mi ha permesso di rappresentare Catania in alto anche a livello internazionale”

Interessante anche l’Europeo di bomber Zurlo, dopo Gori la spina nel fianco delle difese, tra gol e presenze importanti. Una continua crescita per il centro-boa calabrese che ha un futuro radioso davanti a se.

DI SEGUITO RISULTATI FINALI DELL’EURO LEAGUE E TITOLI PERSONALI

Risultati e classifiche.

Belarus 3(9)- 3(8) Germany (Superfinal – 7th Place Match)
Ukraine 2(4)-2(5) Italy (Superfinal- 5th Place Match)
Azerbaijan 5-3 Turkey (Promotion Final – 3rd Place Match)
Poland 4-6 Hungary (PROMOTION FINAL)
Switzerland 2-6 Portugal (Superfinal – 3rd Place Match)
Spain 3-4 Russia – (SUPERFINAL)

Final standings
Champions: RUSSIA
Runner-up: Spain
3rd place: Portugal
4th place: Switzerland

Individual awards
MVP: Noel Ott (SUI)
Top scorer: Llorenç (ESP) and Peremitin (RUS)
Best Goalkeeper: Jesús Donaire (ESP)

Scrivi