Serie A: a San Benedetto del Tronto per l’ultima giornata della prima tappa vince anche il Villafranca. Sconfitta ai supplementari per il Canalicchio e per la Catanese che chiude la prima fase a 0 punti.

Weekend al termine e con esso si chiude anche la prima tappa del campionato di beach soccer che quest’anno è stata ospitata dalle spiagge di San Benedetto del Tronto.

La Domusbet Catania fa 3 su 3, battendo il Barletta 5-2, totalizzando il massimo risultato nonostante il roster a disposizione di Della Negra fosse ridotto per le convocazioni in Nazionali di diversi pezzi pregiati. Nonostante una brutta partenza per i rossazzurri, con il gol di Colella, è nel secondo tempo che la gara viene decisa. Ortolini è insaziabile e dopo le due triplette realizzate nelle due precedenti partite, si diverte anche oggi. Sua la doppietta che capovolge il risultato, mentre Miguel realizza la marcatura della sicurezza. Il Barletta provava a riaprirla, sempre con Colella, ma il tris di Ortolini (9 marcature per lui in totale) e la rete spettacolare di Amarelle in sforbiciata volante.

Ramiro Amarelle autore di una rete spettacolareLo stesso Amarelle, a fine gara, saluta tutti, augurandosi un futuro ancora in rossazzurro: “Sono molto felice dell’esperienza con la maglia rossazzurra – afferma Amarelle – un club molto quadrato e con grande ambizioni. Quando ero a Milano ammiravo molto questo club e le battaglie in campo erano sempre straordinarie. Sono felice di questa tre giorni, abbiamo vinto in fondo contava solo questo. Il gioco non è stato perfetto, eravamo tutti giocatori da poco assemblati e non era facile, ma siamo riusciti ad ottenere il massimo. Futuro? Vediamo, parlerò adesso con il presidente Giuseppe Bosco. Io ho dato massima disponibilità, avrò molti impegni internazionali ma spero di riunirmi a questo gruppo nella seconda tappa e speriamo per le finali scudetto”.

Vittoria importante anche quella del Villafranca, che nel terzo, decisivo tempo, capovolge il risultato recuperando e superando l’Ecosistem Catanzaro. Vantaggio Ecosistem nella ripresa con Maci. Gli uomini di Piscardi la spuntano con Bruno e Germanò. Primi e pesantissimi punti in classifica per i messinesi.

Avvio da dimenticare invece per l’ambizioso Canalicchio, che termina la tappa di San Benedetto del Tronto con soli due punti conquistati nella prima giornata proprio contro il Villafranca (vittoria ai rigori). La squadra allenata da Giuffrida cede contro il Lamezia Terme, con il risultato di 6-5 dopo i tempi supplementari. I tempi regolamentari si erano conclusi 5-5. Gara spettacolare ed equilibrata tra le due compagini. Le marcature: 1’pt Fazio (C), 3’pt Curcio (L), 6’pt Randis (C), 7’pt Mascaro (L), 8’pt Perciamontani (L), 12’pt Mongelli (C); 2’st Mongelli (C), 5’st rig. Mascaro (L), 5’st rig. Mongelli (C); 7’tt Perciamontani (L); 1’et Scalese (L)

La Catanese, infine, conclude con zero punti la prima parte di campionato. Ancora una sconfitta per i rossazzurri allenati da coach Garofalo. Il Catanzaro supera gli avversari di misura: finisce infatti 3-2. Dopo la doppietta di Miceli, recuperata dalla Catanese con Bonanno e Ardizzone, è Reyder allo scadere della terza frazione di gioco a gelare Campanella e compagni.

Scrivi