BELPASSO – Concreto e decisivo passo in avanti verso la realizzazione del nuovo sistema museale a Belpasso: dopo l’adozione del nuovo regolamento per la gestione dei musei da parte del Consiglio comunale, è stato infatti preso l’impegno di spesa per la sistemazione degli spazi interni della Casa Russo Giusti, immobile comunale che presto sarà adibito a museo Etno-Antropologico dedicato alla memoria del cittadino belpassese Venerando Bruno.

A spiegare la novità è il sindaco Carlo Caputo: “Nel 2016, presumibilmente in Primavera, Belpasso avrà finalmente una rete museale integrata e moderna che consterà di ben 4 musei distribuiti in due diverse location del Centro storico: nei prestigiosi locali dell’ex Tribunale saranno infatti ospitati il Museo dei Carri di Santa Lucia, l’unico già esistente, ed il Museo Naturale: presso la Casa Russo Giusti saranno invece istituiti il suddetto Museo Etno-antropologico ed il Museo delle Cento sculture, che ospiterà i modellini delle statue in pietra lavica realizzate durante i simposi internazionali di scultura. Chiunque visiterà la nostra città – conclude il primo cittadino – potrà finalmente godere di un offerta museale valida ed ampia, pubblicizzata a dovere e ben segnalata sul territorio”.

La sezione etno-antropologica del sistema museale belpassese sarà appunto realizzata presso la Casa Russo Giusti in gran parte con le collezioni donate dalla famiglia di Venerando Bruno, a cui sarà intitolata l’esposizione.

Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi