BELPASSO – Un vento di rinnovamento ha investito il Comune di Belpasso, dove ha prestato giuramento la nuova Giunta comunale. Il sindaco Carlo, ha presentato la nuova “squadra di governo” composta dagli assessori Bianca Prezzavento, Sebastiano Sinitò, Tony Di Mauro e dal vicesindaco Giuseppe Zitelli, unica riconferma del precedente esecutivo: “Con l’atto odierno – ha affermato il primo cittadino – rispettiamo le promesse di rinnovamento che avevamo fatto pubblicamente durante la campagna elettorale: ci eravamo infatti ripromessi di modificare l’esecutivo dopo 20 mesi di governo e così abbiamo fatto con una rotazione programmata e ben pianificata. La Giunta uscente – ha proseguito Caputo – ha dato un’impronta forte, positiva e spero duratura all’azione di governo dell’Amministrazione che rappresento: Daniele Motta ha letteralmente reinventato il modo di erogare i servizi sociali qui a Belpasso, Santi Borzì ha dato un impulso più che innovativo all’organizzazione degli eventi e Barbara Laudani si è dimostrata un’amministratrice attenta e sensibile sul fronte della cultura”. Il sindaco ha poi spiegato i criteri con cui è stata formata la nuova Giunta: “Nonostante non fossi obbligato dalla normativa vigente – ha sottolineato Caputo – ho rispettato un rigido sistema democratico nella nomina dei nuovi assessori, che ha rispettato la volontà elettorale dai cittadini belpassesi: è divenuto infatti assessore chi ha preso più voti durante l’ultima tornata elettorale. Dai nuovi assessori – ha concluso il sindaco – mi aspetto idee, impegno quotidiano e tanta concretezza: assegnerò le singole deleghe nei prossimi giorni, dopo avere sentito le istanze e le proposte di ognuno di loro”.

La ventata di rinnovamento non ha riguardato soltanto la Giunta comunale ma l’intero organigramma dirigenziale del Comune con una vera e propria rotazione tra i settori che ha riguardato otto dirigenti su nove: un atto, ha assicurato Caputo, adottato per rispettare la più recente normativa anticorruzione.

 

Scrivi