Inaugurato, presso i locali della Scuola Elementare di via Silva, il nuovo servizio di doposcuola pubblico rivolto ai bambini provenienti da famiglie economicamente disagiate. Entusiasta il sindaco Caputo: “Un servizio gratuito, senza eguali nei Comuni limitrofi e trasparente: sia le famiglie aventi diritto che gli insegnati sono stati infatti scelti mediante procedura pubblica”

BELPASSO –Un nuovo servizio di doposcuola pubblico gratuito è stato inaugurato nei locali della Scuola Elementare (ex ITIS) di via Silva. Presente all’inaugurazione il sindaco Carlo Caputo che, insieme all’assessore alle Politiche Sociali Daniele Motta, si è speso in prima persona per la realizzazione di questo nuovo importante servizio rivolto ai bambini provenienti da famiglie economicamente disagiate: “Puntare sull’istruzione delle nuove generazioni vuol dire puntare sul futuro della nostra comunità: come Amministrazione comunale siamo fieri di aver reso a alle famiglie più colpite dalla nuova realtà di crisi economica un servizio di doposcuola pubblico che ha rari esempi analoghi in altri Comuni. Mi preme inoltre sottolineare che tutto si è svolto nella massima trasparenza: gli insegnanti che curano il doposcuola sono stati infatti scelti dopo regolare emissione di avviso pubblico e selezionati in base a titolo di laurea richiesto e al relativo voto; allo stesso modo le famiglie aventi diritto sono state individuate a seguito di emissione di bando pubblico e dietro presentazione di relativa richiesta e certificazione”. Il Doposcuola pubblico, che vede già iscritti oltre 110 bambini di scuole elementari e medie, si terrà ben tre volte alla settimana e sarà curato da 5 insegnanti: il servizio sarà attivo fino alla fine dell’anno scolastico.

Scrivi