CATANIA − Presso la struttura confiscata del Lido dei Ciclopi, ad Aci Castello in via Provinciale 2, alla presenza dei vertici della magistratura di Catania, del prefetto di Catania e degli altri prefetti delle Province interessate, il prefetto Umberto  Postiglione, direttore dell’agenzia nazionale per l’amministrazione e la destinazione dei beni sequestrati e confiscati alla criminalità organizzata, ha consegnato ai diversi sindaci dei Comuni delle Province di Catania, Messina, Siracusa, Ragusa, Agrigento, Caltanisetta ed Enna 202 immobili confiscati alla mafia, tra appartamenti da destinare all’emergenza abitativa e terreni per finalità sociali. Nel corso della stessa cerimonia, il prefetto Postiglione ha consegnato alla direzione regionale Sicilia dell’agenzia del demanio altri 11 immobili che verranno mantenuti al patrimonio dello Stato e destinati ad alloggi di servizio delle Forze dell’ordine e alla realizzazione della nuova caserma dei Carabinieri della stazione di Militello Val di Catania.

Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi