di Anita Rapisarda

BIANCAVILLA – Il 2 Circolo Didattico di Biancavilla in merito all’iniziativa di Legambiente “Vado a scuola con gli amici in bus a piedi e in bici” ha aderito al progetto la cui finalità è promuovere una mobilità casa-scuola sicura e sostenibile. Rendere più vivibili e belli i centri urbani. Promuovere la tutela della biodiversità.

10931030_10200407251859295_7808598914053573575_nLe classi interessate sono state le terze, le quarte e le quinte di scuola primaria. Sono stati predisposti punti di raccolta nel quale far confluire gli alunni e dai quali iniziare il percorso a piedi (pedibus) verso la scuola. I punti di raccolta: Piazza Giovanni XXIII (di fronte chiesa Sacro Cuore di Gesù) Parcheggio antistante ospedale  Maria ss. Addolorata – Viale C. Colombo Piazza Idria – Via Vittorio Emanuele.

Qualche giorno prima sono state ripristinate le fioriere antistante la scuola con la piantumazione di piantine fiorite da parte  di ogni singola classe.

Tramite il rappresentante di classe sono stati individuati genitori o altri adulti disponibili a svolgere l’incarico di accompagnatori degli alunni. Agli alunni che hanno partecipato al percorso a piedi è stato consegnato il cappellino di classe per le uscite e un cartello stradale da indossare durante il tragitto.

Tramite l’iscrizione, l’insegnante di classe ha indirizzato l’alunno/a al punto di raccolta più vicino alla sua abitazione. I bambini delle classi 3, 4, 5 primaria si sono dati appuntamento presso uno dei punti di raccolta dove hanno trovato alcuni docenti, alcuni genitori e i vigili.

Dopo l’appello, agli alunni sono stati consegnati dei cartelli che inneggiavano al piacere di andare a piedi e riportavano l’attenzione dei passanti sul rispetto delle strisce pedonali, dei passeggini, dei cartelli stradali.

Ai bambini si sono disposti lungo una corda ed assieme a docenti genitori e vigili si sono avviati verso i due plessi dove sono stati svolti dei giochi di gruppo che avevano lo scopo non solo di favorire maggiormente la socializzazione tra i bambini ma anche di mostrare come le strade possono diventare un luogo di aggregazione (presso il plesso di via Liguria la zona è stata interdetta al traffico per consentire agli alunni di effettuare tali giochi per strada).

Alla manifestazione hanno partecipato anche il Comune di Biancavilla, Legambiente ha inviato un proprio rappresentante che ha parlato con i bambini delle classi partecipanti e ha spiegato loro l’importanza del gesto che hanno compiuto, il comando di polizia municipale, che ha interdetto la zona di via Liguria al traffico e accompagnato il diversi pedibus sino a scuola; nel mese di dicembre hanno incontrato le classi per spiegare i pericoli della strada.

Come ci sottolinea la dirigente Simona Perni “L’iniziativa è stata molto proficua perché ha permesso agli alunni di riscoprire il proprio quartiere e di riappropriarsi dei luoghi senza alcun pericolo. è stato molto bello sia vedere le facce contente dei bambini, sentire le loro risa e i loro canti di gioia mentre camminavano lungo le vie del quartiere sia vedere le facce dei passanti e degli esercenti commerciali che si affacciavano per capire il motivo di questa sfilata.10868225_10200407250259255_5812954420534659313_n

La scuola oggi ha dato un segno tangibile di come si può migliorare il traffico cittadino e rendere Biancavilla un paese più vivibile. Il pedibus di oggi è stato un momento che ha visto alle spalle un grande lavoro e impegno da parte di diverse componenti: la scuola, i genitori, il Comune, Legambiente e la polizia municipale.

Un impegno congiunto che dimostra come per migliorare Biancavilla occorre l’impegno da parte di tutti. Un ringraziamento particolare va all’insegnante Angela Santangelo che si è fatta promotrice dell’iniziativa, si è spesa per coinvolgere tutti i partecipanti e ha organizzato la manifestazione”.

Scrivi