BIANCAVILLA – Il Comune ha aderito al progetto relativo all’installazione di postazioni pubbliche d’emergenza contenenti defibrillatori, finanziato dall’Assessorato alla Salute della Regione Siciliana e reso possibile anche grazie alla collaborazione della società che nell’isola gestisce ambulanze ed operatori del 118 (la S.E.U.S).
Un progetto, a costo zero per Biancavilla, divenuto realtà lungo via Vittorio Emanuele, negli immediati pressi di piazza Roma, dove stamane i tecnici hanno installato la postazione d’emergenza (una scelta non casuale dato che proprio piazza Roma, oltre ad essere molto frequentata è sede di ogni evento in città). Lo strumento salvavita semiautomatico permetterà di intervenire celermente in caso di malori improvvisi essendo in grado di effettuare la defibrillazione delle pareti muscolari del cuore in maniera sicura, dal momento che è dotato di sensori per riconoscere l’arresto cardiaco dovuto ad aritmie, fibrillazione ventricolare e tachicardia ventricolare. Il dispositivo può essere utilizzato da chiunque abbia seguito corsi specifici di abilitazione (corsi che a breve lo stesso Comune provvederà a far seguire ad un limitato numero di cittadini).
Lo strumento è inoltre in collegamento costante con la centrale operativa del 118 che in caso di emergenza potrà inviare tempestivamente un’ambulanza sul posto; il geo – localizzatore sarà poi utile in caso di furto (e per evitare eventuali atti di vandalismo l’amministrazione dovrebbe probabilmente anche provvedere ad installare un sistema di videosorveglianza). Il sistema salva vita è anche munito di scatola nera che conserverà, in via preventiva, le registrazioni degli audio ambientali, nonché le manovre effettuate sul paziente.

Scrivi