BIANCAVILLA – Non c’è stata nessuna rapina ieri nella villetta in zona vigne, in contrada Crocifisso.  Nessuna irruzione di banditi che, alla fine, avrebbero ucciso il proprietario dell’abitazione. Ad uccidere il pensionato Alfio Longo sarebbe stata la moglie: la 64enne Enza Ingrassia. La clamorosa svolta alle indagini sarebbe arrivata nella notte con la confessione della donna che al termine di un lungo e drammatico interrogatorio sarebbe crollata.

 

Scrivi