BIANCAVILLA – Una rapina in zona vigne finita, la scorsa notte, con la morte di Alfio Longo, pensionato di 66 anni. I rapinatori hanno fatto irruzione, intorno all’una in un villino doveva l’uomo viveva con la moglie. La donna è stata legata ad una sedia mentre il 66enne massacrato con un bastone sino alla morte (forse per aver reagito). Una scena senza precedenti in città, atroce. Sembrerebbe che l’uomo ieri si sia recato all’ufficio postale per prelevare del denaro, non sarebbe quindi da escludersi che i rapinatori fossero a conoscenza del movimento di contante. A dare l’allarme è stata la stessa moglie della vittima che è riuscita a liberarsi (a distanza di qualche ora) dopo che i malfattori si sono dileguati portando via il denaro custodito in casa (somma ancora tutta da quantificare). Sul posto, si sono recati i Carabinieri della Compagnia di Paternò, il Comandante provinciale dei Carabinieri, il Colonnello Alessandro Casarsa ed in questi momenti anche il RIS di Messina.

Scrivi