BROLO – Il simbolo della Repubblica: le Frecce Tricolori per la prima volta hanno sorvolato Brolo, esibendosi in un palcoscenico straordinario in cui mare e cielo si uniscono alla bellezza delle statue delle dee del Mediterraneo Afrodite e Iside in esposizione alla mostra: Splendida Sicilia Solidale, Mater Gea. Decine di “Divise” hanno presidiato la città di Brolo per l’esibizione dell’Air Show che si è tenuto ieri.

Le forze armate (Aereonautica, Capitaneria di Porto, Questura di Messina, Compagnia dei Carabinieri di Patti, Asp Commissariato di Capo D’Orlando) che hanno impiegato oltre mille uomini, hanno garantito la massima sicurezza a terra ed in mare, coadiuvati da 118 Misericordia e Croce Rossa.

“Siamo orgogliosi di essere tornati in Sicilia. Queste manifestazioni sono un’occasione per promuovere l’aviazione militare e la sua professionalità. L’esibizione dei numerosi appuntamenti in Italia e all’estero hanno il compito di promuovere il Tricolore Italiano, il sistema paese dell’industria italiana e delle sue tradizioni”. A dichiararlo Ian Slanghen, Comandante, delle Frecce Tricolori, che dalla base di Sigonella hanno  preso il volo, sotto le sue direttive, per esibirsi nei cieli azzurri del Tirreno.

Le Frecce Tricolori, che presentano un programma di volo tra i più belli ed apprezzati detenendo il primato come la più numerosa pattuglia acrobatica al mondo con nove velivoli in formazione più il solista hanno eseguito per  il comune di “Brolo” un programma acrobatico che tra l’altro ha presentato anche la nuova manovra realizzata in occasione del 55esimo anniversario delle frecce tricolori  e  il cui nome  è stato scelto da un sondaggio al quale hanno partecipato oltre mila appassionati. Il nome della manovra è “Scintilla Tricolore” eseguita sulle note di Divenire di Enaudi.

Il tricolore finale eseguito sulla Turandot è stato dedicato agli atleti italiani, attualmente impegnati nelle olimpiadi di Rio 2016, con l’augurio che il verde, il bianco ed il rosso della bandiera italiana possano colorare tantissime vittore. L’esibizione della Pattuglia Acrobatica è stata preceduta da una dimostrazione di soccorso in mare, dell’unità degli ultraleggeri di Campo volo Capo d’ Orlando, dalla Pattuglia Blu Circe e di simulazioni di soccorso in mare ad opera dell’Aereonautica Militare e Marina Militare.

“La Pattuglia Acrobatica Nazionale rappresenta il Paese, le Forze Armate, e l’Aeronautica Militare. Oggi – ha dichiarato – l’onorevole Nino Germanà – abbiamo onorato la bandiera italiana. Con orgoglio e tradizione abbiamo accolto l’eccellenza che unisce oltre ogni diversità, nella fierezza che accomuna e valica ogni barriera”. “Siamo orgogliosi – ha dichiarato il sindaco Irene Ricciardello -di aver ospitato un evento così importante, non solo sotto il profilo dello spettacolo, ma soprattutto per quel che rappresentano: le Frecce Tricolori, che oggi sono tra i simboli più amati dell’Italia nel mondo”. L’Air Show ha coniugato il paradigma della kermesse: dalla bellezza della terra rappresentata dai reperti archeologi in esposizione alla mostra: Splendida Sicilia Solidale, Mater Gea all’orgoglio dei nostri cieli.

Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi