A Brolo il nucleo di Polizia Tributaria della Guardia di Finanza del Comando provinciale di Messina ha fatto scattare l’operazione “Voab”, dall’arabo Rocca Marina, per truffa alla regione Sicilia eseguendo un provvedimento di sequestro preventivo per oltre 410 mila euro e notificando avvisi di garanzia a 7 soggetti indagati per truffa aggravata e riciclaggio.
I finanzieri hanno sequestrato la Torre Medievale di Brolo e un immobile di proprietà del 48enne messinese Nino Germanà, rappresentante legale dell’associazione Culturale Pickwick operante nello stesso comune, in esecuzione di un’ordinanza di sequestro preventivo finalizzato alla confisca per equivalente emessa dal Gip del Tribunale di Patti Ines Rigoli su richiesta del Sostituto Procuratore Rosanna Casabona.
I provvedimenti sono stati emessi a conclusione di articolate e complesse indagini di polizia giudiziaria che hanno consentito di ricostruire l’indebita percezione di finanziamenti pubblici erogati dalla Regione Siciliana (Assessorato al Turismo, Comunicazioni e Trasporti e Assessorato dei Beni Culturali ed Ambientali e della Pubblica Istruzione), nel 2009 e nel 2010, per la ristrutturazione della Torre Medievale, del suo borgo e per la realizzazione della
manifestazione culturale denominata “Medievalia”, tenuta nel comprensorio della torre.
Le false fatture, presentate per ottenere il contributo relativo alla ristrutturazione della torre e la fruizione del borgo medievale, avevano come oggetto l’acquisto di materiale promo-pubblicitario e sono state emesse, anche in epoca successiva alla cessazione dell’attività, dal titolare di una tipografia di Brolo.
Per la rassegna “Medievalia” le erogazioni pubbliche sono state ottenute corredando i piani economici di spesa presentati al competente assessorato con l’indicazione di fittizi acquisti da ignari fornitori, di beni o di servizi, che hanno fatto lievitare a dismisura i costi, che in alcuni anni hanno superato il milione di euro, al solo scopo di ottenere una percentuale maggiore di contributo. Anche in questo caso le false fatture presentate per ottenere il rimborso avevano come oggetto materiale promo-pubblicitario e sono state emesse dallo stesso tipografo. In un caso poi un fornitore, ignaro delle finalità illecite, ha rilasciato una regolare fattura successivamente alterata nell’importo e allegata alla richiesta di contributo.
Gli indagati, al fine di documentare all’ente la regolarità dei pagamenti, hanno creato un sistema fraudolento che consisteva nell’eseguire disposizioni di bonifici e nell’emettere numerosi assegni circolari a favore del titolare della tipografia compiacente. Questi restituiva a Germanà l’importo dei bonifici in contanti e gli assegni circolari che, su incarico di quest’ultimo, venivano incassati da soggetti terzi per eluderne la tracciabilità finanziaria e restituiti poi in contanti.
Oltre a Nino Germanà, destinatario del provvedimento di sequestro, che dovrà rispondere del reato di truffa aggravata insieme al 48enne di Ficarra Antonino Armenio gli altri indagati sono T.R. di Barcellona Pozzo di Gotto e O.V. di Alcara li Fusi anch’essi indagati per truffa aggravata in concorso mentre R.A. di Patti, I.P. di Messina e S.A. di Oliveri dovranno rispondere del reato di riciclaggio.

A proposito dell'autore

Giornalista free lance - Educatore dell'infanzia

Comincia la sua carriera giornalistica scrivendo per il giornalino del liceo scientifico che frequenta. Entra a far parte della redazione catanese del Giornale di Sicilia, da cui non si è mai separato, nel 2005. Primo articolo ufficiale realizzato il 23 ottobre 2005 (a 19 anni ma il 31 ottobre sarebbero stati 20) per la gara di calcio di Prima categoria Calatabiano - Victoria 1-0. Dopo anni di studio e sacrifici ottiene la laurea in "Educatore dell'infanzia" nel 2013. Attualmente collabora anche con gds.it, con HercoleTv e con il mensile Il Cittadino Libero. Ama il cinema, i concerti, i viaggi e la buona musica. Ha visitato tutta la Sicilia, Malta, il Salento, Roma, Venezia, Milano, la Romagna, Firenze, Pisa, Lucca, Ascoli, Varese, Aosta, Caserta, Napoli, Perugia, Parigi, Barcellona, Basilea, Ginevra e Lugano. Lo sport in generale è la sua passione ma specialmente il calcio, la pallavolo, il basket e l'atletica leggera. Inoltre segue costantemente la cronaca nera, bianca e la politica.

Post correlati

Scrivi