BRONTE – Giornata clou, quella di oggi, per primo Expo del pistacchio di Bronte doc. Alle 10 apriranno gli stand e non mancheranno musica e momenti culturali. In particolare alle 10,30 il sindaco Graziano Calanna riceverà una delegazione dell’ambasciata iraniana a Roma. L’Iran è un produttore di pistacchio ed a rendere onore all’oro verde di Bronte saranno Ghorban Ali Poumarjan e Ali Matinfar, rispettivamente consiglieri culturale ed economico dell’Ambasciata iraniana. Con loro la giornalista Tiziana Ciavardiani.
Nel pomeriggio alle 18 il rullo dei tamburi degli sbandieratori e le esibizioni delle majorettes darà il via alla degustazione della torta al Pistacchio in piazza Castiglione.
Per quel che riguarda ieri, invece, sono stati tantissimi visitatori hanno affollato piazza Spedalieri per assaggiare ed acquistare, nel “Polo di eccellenza” del pistacchio, tutto quello che di buono si realizza con il verde pistacchio di Bronte, riconosciuto in tutto il mondo come il più buono.
In serata la Pinacoteca Nunzio Sciavarrello è stata teatro della prima presentazione in assoluto della Carta dei sentieri del Parco dell’Etna. 57 sentieri che accompagnano il turista alla scoperta dell’Etna. Al convegno organizzato dall’assessore al Turismo, Francesco Bortiglio, ha partecipato il presidente dell’area protetta, Marisa Mazzaglia.
“Bello – hanno affermato il sindaco Graziano Calanna e l’assessore Bortiglio – ospitare la prima presentazione di una carta che speriamo contribuisca a far decollare il turismo ambientale”. “Ringrazio il Cai per la collaborazione ed in particolare a Giovanni Condorelli. – ha affermato il presidente Mazzaglia – Realizzare 300 chilometri di sentieri e metterli su carta è una sfida che abbiamo fatto il possibile per vincere. I turisti troveranno le indicazioni sui punti base e delle informazioni sui percorsi, oltre alla top 10 dell’Etna, ovvero i 10 siti più interessati”.

Scrivi