È successo stanotte in una palazzina di Bronte (CT), dove una casalinga di 41 anni,  causa disaccordi di carattere familiare, alla presenza del figlioletto di 10 anni, mossa dalla disperazione è salita sul terrazzo di casa minacciando di suicidarsi. I familiari, nel frattempo,  avvertiti dal marito, sono accorsi  in casa portando via l’altra figlioletta, di appena 4 anni, avvertendo  i Carabinieri tramite una telefonata al 112. Sul posto sono accorsi tre militari della locale stazione. I primi due hanno iniziato a parlamentare con la donna mentre l’altro carabiniere, agevolato dal minore rimasto dentro,  è riuscito ad entrare in casa e salire sul terrazzo dove ha bloccato la donna convincendola  a rientrare nell’abitazione. Ripresasi dalla crisi di nervi,  è stata affidata alle cure del marito e dei familiari.

Scrivi