Girare Pagina, la rassegna letteraria permanente della città di Giarre, ospiterà venerdì 25 luglio 2014 la presentazione del nuovo istant book di Pietrangelo Buttafuoco, giornalista de “Il Foglio”, “Buttanissima Sicilia” radicale invettiva politica sulle “cose di Sicilia” da quest’estate in libreria. Nella rinnovata cornice del Cortile del Municipio di Giarre, a partire dalle 20, dialogherà con l’autore Claudio Fava, deputato, vicepresidente della Commissione parlamentare Antimafia.
Un libro-pamphlet,sul banco degli imputati la rivoluzione farlocca, il grande bluff del governatore Crocetta,e lo Statuto speciale, l’Autonomia da cui origina il malaffare e un costume politico ormai inaccettabile. La Sicilia sta affogando nell’indifferenza: per le spese, per il bilancio, per la mafia e “per la mafia dell’antimafia”, quella di chi finge di guardare nella giusta direzione che giusta non è. E poi ancora: gli enti mangiasoldi, le sovvenzioni che vanno e vengono, l’eccesso infernale di dipendenti pubblici, lo scandalo del Muos. Anche la natura si è corrotta. Un libro provocatorio, dirompente fin dal titolo, invettiva feroce che si vela di malinconia quando si arriva alle mille occasioni perdute dalla Sicilia e al ricordo di quella terra da cui “era possibile conoscere tutto il mondo senza spostarsi”.

Pietrangelo Buttafuoco, giornalista e scrittore, attualmente scrive per “Il Foglio”, con cui ha collaborato fin dalla fondazione, e “La Repubblica”. Laureato in Filosofia, ha iniziato come giornalista al “Secolo d’Italia”, quotidiano del Movimento Sociale Italiano. Dal 1995 al 1996 ha diretto “L’Italia settimanale”, e in seguito ha lavorato a “Il Giornale”. Dal 2007 al 2010 è stato direttore del Teatro Stabile di Catania. Dal 2014 è ospite fisso del programma Mix24 di Giovanni Minoli in onda al mattino dal lunedì al venerdì su Radio24. Tra i suoi libri: “Fogli consanguinei” (Edizioni di Ar, 2003), “Le uova del drago” (Mondadori, 2005), “L’ultima del diavolo” (Mondadori, 2008), “Fìmmini” (Mondadori, 2009), “Il lupo e la luna” (Bompiani, 2011), “Fuochi” (Vallecchi, 2012). Il 2 gennaio 2014 ha presentato a Giarre il romanzo “Il dolore pazzo dell’amore” (Bompiani, 2014).

Un calendario di incontri che non si ferma mai, nel cuore di un territorio che aggiorna e consolida la propria identità di polo culturale e di formazione. Un originale laboratorio di dialogo e critica con l’obiettivo di riunire esperienze, personalità, idee per aprire a nuovi impulsi la vita culturale cittadina. Girare Pagina è la rassegna letteraria permanente che si svolge a Giarre a partire dal 2014, promossa dall’Amministrazione comunale in collaborazione con LibriEventi Taormina.

A proposito dell'autore

Post correlati

Scrivi