Una gara casalinga importante che doveva portare tre punti, in attesa dell’esito del ricorso presentato per la sfida di sette giorni fa contro Salinis che fu caratterizzata da scelte arbitrali “particolari” e da notevole sfortuna. Ma oggi la malasorte non c’entra nulla, l’avversario, Cisternino, è più forte, ha vinto tutte le partite finora disputate, esclusa una, persa, guarda caso, per un altro ricorso.

Sul parquet del Palanitta gli ospiti disputano dieci minuti di incredibile qualità ed efficienza con personalità da vendere e segnando tre reti, due con De Matos ed una con Pereira. Catania che cerca di aumentare l’attenzione in fase difensiva nei frangenti successivi della prima frazione ma nelle ripartenze l’assenza dello squalificato Mendes si fa sentire: poca fisicità, pochi tiri verso la porta avversaria e nelle occasioni in cui si riesce a centrare lo specchio, il portiere De Simone è sempre attento e preciso. Dopo l’avvio di fuoco, la gara si addormenta: Cisternino si limita a gestire e ad attendere Catania che però di pericoli ne crea col contagocce. Nella ripresa è mera accademia, gli ospiti gestiscono la gara e trovano la quarta rete con il solito De Matos, per lui tripletta, Catania che con orgoglio prova a limitare i danni grazie ad un’iniziativa di Dalcin ma ancora una volta De Simone non si fa sorprendere; nel finale gol della bandiera realizzato Neves. Una sconfitta che pesa e brucia notevolmente, Catania è ferma a quota 3 punti in classifica, ricorso permettendo e, a breve, dovrà sciogliersi il nodo allenatore.

Tabellino:

Catania: Leopardo; Scacco, Scarcella, Di Benedetto, Dalcin, Finocchiaro, Almeida da Fonseca, Neves, Milluzzo, Marletta, Marino, D’Amato. Allenatore: A. Candeloro

Cisternino: Lupinella; Punzi, De Matos, Pozzovivo, Da Silva, Almir, Picci, Zizzi, Baldassarre, De Simone, Pereira, Rodrigues. Allenatore: F. Castellana

Marcatori: De Matos (3); Pereira

Ammoniti: De Matos (Ci); Pereira (Ci)

Espulsi:

 

Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi