Il derby siciliano giocato questo pomeriggio al Palajonio di Augusta tra Augusta e Catania si è concluso , come da pronostico, in favore dei neroverdi, 10-2.

Il Catania Librino , falciato dalle assenze per infortuni e squalifiche, ha schierato l’under 18 che con grinta e orgoglio ha portato a termine una gara a dir poco complicata. Le due reti siglate dal giovane under 18 Marco Marletta (appena rientrato da uno stage con la Nazionale) sono la dimostrazione della crescita e dell’importanza del vivaio rossazzurro.

Sono otto i punti che separano gli etnei (settimi con 26 punti), dalla zona play off, obiettivo ancora possibile per il Pres.Antonio Marletta che commenta cosi la gara: “Dal punto di vista sportivo oggi abbiamo subito una batosta,  ma era prevedibile viste le numerose e importanti assenze , ben sette! Mi dispiace per  il mancato rispetto esternato dagli avversari, nell’aver perseverato contro il settore giovanile del Catania, oggi in campo. Grande merito e coraggio ai ragazzi di Librino che oggi hanno dato il massimo, mettendosi in mostra a livello nazionale, nonostante gli ampi margini di crescita. La sconfitta del derby ha messo in luce un aspetto fondamentale della nostra attività: il recupero dei giovani di Librino attraverso lo sport! A Librino lo sport vince! Oggi lo abbiamo dimostrato e continueremo a farlo attraverso il lavoro al Palanitta”.

Sabato prossimo si torna in casa, al Palanitta, contro la Roma Torrino, fanalino di coda del campionato. Un occasione d’oro per il proseguo in ottica play off…: “Io ci crederò fino all’ultimo. Il Catania al completo è una squadra forte e di qualità. Mi auguro che la nostra roccaforte, il Palanitta, possa essere colma di gente e di affetto, per noi indispensabile durante le gare interne. Dalla prossima settimana gli assenti rientraranno, l’unico indisponibile sarà Dalcin, in fase di ripresa. Oltre al supporto della città e dei nostri tifosi, mi auguro che da oggi in poi la fortuna non ci volti più le spalle!”

Scrivi