E’ un Natale dolcissimo quello che aspetta il Mascalucia calcio a 5 del presidente Nicola Caruso, che chiude l’anno solare al primo posto in classifica grazie alla nona vittoria in campionato contro l’incerottato Marsala Futsal, con un eloquente 10-1 che lascia spazio a pochi dubbi sulla forza di questo gruppo.

La gara si apre su ritmi non troppo alti, con i padroni di casa che giostrano la sfera con calma e con gli ospiti che aspettano l’offensiva avversaria. Dopo due buone occasioni sprecate, il Mascalucia passa in vantaggio con Gigi Marchese, che salta un avversario e scaraventa sotto la traversa il pallone dell’1-0. Il Marsala reagisce subito e riesce a pareggiare i conti con Pellegrino, abile ad insaccare con un diagonale dalla sinistra un assist del proprio portiere Angileri. L’1-1 sveglia il Mascalucia che in due minuti si porta sul doppio vantaggio: prima è Bosco a segnare su una corta respinta di Angileri, poi ci pensa Di Mauro a realizzare una straordinaria azione corale con un sinistro al volo sotto la traversa. Si conclude con il punteggio di 3-1 la prima frazione, ma non senza qualche tensione, culminata con l’espulsione di Rotondo nel tunnel degli spogliatoi. Con la stessa tensione inizia la ripresa: dopo 3’ Chirco insegue una palla lunga e, una volta preda di Pavone, largamente in anticipo, sferra un calcio sul viso dell’estremo difensore mascalucese, provato dalla botta e sostituito dal collega infortunato Mangano. Chirco viene punito con il rosso diretto e il Mascalucia approfitta dell’uomo in più per realizzare il gol del 4-1 con Gigi Marchese. I lillibetani a questo punto entrano in difficoltà e il Mascalucia prende il largo: Finocchiaro, per due volte, e Marchese, con perle d’alta scuola che solo dai loro piedi possono essere prodotte, portano il punteggio sul 7-1 e mettono la gara al sicuro, dopo le numerose parate di Angileri che avevano tenuto a galla gli ospiti. Nel finale, Di Mauro, Bosco e ancora Finocchiaro arrotondano ulteriormente il punteggio, che al triplice fischio si ferma sul 10-1. Da segnalare, l’esordio stagionale degli juniores Davide Leotta e Manuel Amore, a coronare un sabato straordinario che chiude un 2015 più che positivo.

<<Nel primo tempo loro sono stati bravi a pareggiare e a creare pericoli – dichiara a fine gara il tecnico Zinna – ma i miei sono rimasti concentrati e hanno fatto il loro dovere, segnando e macinando un ottimo gioco. Ora ci aspetta la preparazione invernale e la finale di Coppa, prima di altre due gare di alto livello. Rimango fiducioso, perché la squadra sta davvero bene>>.

Primo posto e finale di Coppa Italia, conditi da uno stato di forma eccezionale. Le basi per un 2016 trionfale sono più che concrete…

Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi