Vittoria e secondo posto in classifica, anche se a pari merito con altre due compagini. Non poteva esserci week-end più dolce per il Mascalucia, che contro l’Ennese centra la sua prima vittoria in trasferta in questo campionato e vola a quota 10 punti in classifica, agganciando Assoporto Melilli e Futsal Regalbuto. Il 3-2 finale è figlio di una partita equilibrata e combattuta, che ha visto una buona Ennese tenere testa agli ospiti per tutta la prima frazione di gara. I padroni di casa, infatti, passano in vantaggio grazie ad un calcio di rigore, causato da un fallo di Freni, espulso nela stessa circostanza, al suo ritorno in campo con gli etnei. Il vantaggio casalingo scuote il Mascalucia, che trova il pareggio con il solito Daniele Bosco, che dedica il gol al figlio Paolo, nato in settimana. L’1-1 sembrerebbe durare fino al duplice fischio, ma l’Ennese riesce a trovare lo spiraglio giusto, subisce il sesto fallo e realizza il tiro libero assegnato, chiudendo la prima frazione sul 2-1. Nella ripresa, il Mascalucia tira fuori gli artigli e schiaccia gli avversari nella loro area di rigore, complice un Gigi Marchese in forma eccezionale, che semina il panico nella difesa avversaria. Dopo ripetuti tentativi arriva il meritato pareggio, siglato da Andrea Finocchiaro, che sfrutta uno spiraglio lasciato dalla coriacea difesa ennese per battere il portiere avversario. Il pareggio demoralizza gli avversari e carica il Mascalucia, che passa ancora: sesto fallo dell’Ennese e, stavolta, il tiro libero della vittoria lo segna Finocchiaro, autore della doppietta personale. Il forcing finale dei padroni di casa è sterile, gli etnei non concedono nulla e possono esultare al triplice fischio del direttore di gara, che sancisce una ripresa incredibile e un secondo posto in classifica più che legittimo. «Abbiamo reagito in maniera encomiabile – dichiara a fine gara il presidente Nicola Caruso – L’Ennese si è difesa bene e questo lo avevamo preventivato, ma loro non avevano previsto un Marchese in ottima forma, che si è procurato la maggior parte dei falli che hanno dato vita al tiro libero della vittoria. Oggi, il Mascalucia mi ha favorevolmente impressionato e, continuando così, saranno poche le squadre che ci batteranno». Con la vittoria odierna, il Mascalucia sfrutta il ko esterno della Regalbuto per agganciarla in classifica e portarsi sempre più in alto. La prossima settimana arriverà la Pro Gela per un’altra partita difficile ed equilibrata, ma questo Mascalucia fa paura e può davvero ambire a grandi obiettivi.

Scrivi