Tre partite in una settimana non sono certo una passeggiata e la terza, quella di domani al “Franco Ossola” contro il Varese, si presenta particolarmente ostica: “Dobbiamo recuperare le energie, le forze ed andare a Varese cercando di fare risultato – ha detto mister Roberto Boscaglia prima della partenza per la Lombardia -. Tre partite in una settimana sono tante, qualche scoria dobbiamo cercare di smaltirla, qualche giocatore è un po’ affaticato. Ma lo saranno anche gli avversari”.
Il Trapani dovrà fare a meno di Christian Terlizzi, che sconta l’ultima giornata di squalifica, di Luca Pagliarulo e Simone Basso infortunati. Antimo Iunco partirà per Varese, ma ha ripreso da pochi giorni, qualche acciacco per Enis Nadarevic e Matteo Scozzarella: partiranno anche loro ma non stanno bene.
“Andremo a Varese cercando di mettere in campo la migliore formazione possibile per tirare punti anche da lì” ha detto il tecnico granata, sottolineando che “il Trapani ha giocatori giovani, bravi, da cui dobbiamo ottenere il massimo. La forza di una squadra secondo me si vede quando tutti i 24/25 giocatori che fanno parte della rosa sono all’altezza ed i nostri lo stanno dimostrando, sia che partano da titolari, sia che entrino a gara iniziata. Questa è una nostra grande risorsa”.
Per la squadra avversaria in questo inizio di campionato sono arrivate una vittoria, una sconfitta, un pareggio ed altre due sconfitte. Il Varese naviga al momento nella zona bassa della classifica, ma l’esperienza ha insegnato che ciò non significa nulla: “Il Varese lo conosciamo – ha avvertito Boscaglia -. E’ una squadra tosta, aggressiva, tecnicamente validissima. Ci aspetta una partita difficile, dura, come è stata quella con l’Entella, ma anche le altre con Cittadella, Carpi, Pescara e Vicenza. Dobbiamo stare molto attenti, perché il Varese è una buonissima squadra. Quindi si deve andare a Varese con la consapevolezza che siamo un’ottima squadra e possiamo fare risultato in ogni campo”.

(Fonte trapanicalcio.it)

Scrivi