Daniele Lo Porto

CATANIA -Qualche brivido di troppo in difesa, ma anche un palo colpito da Biagianti a portiere battuto (replicato un minuto dopo dalla parte opposta) e un rigore netto su Paolucci sul quale l’arbitro ha sorvolato allegramente, incapace di prendere decisioni che potessero incidere sulla partita. Un buon punto, alla fine, per la quadra di Pino Rigoli che ha concesso decisamente troppo alla Fidelis Andria. I pugliesi hanno messo in mostra le loro migliori qualità:  capacità di corsa e grinta, tanta, a volte forse troppa. Gioco essenziale e pratico: due passaggi e palla nell’area di rigore avversaria. Insomma, tentare il massimo senza perdere troppo tempo. Il Catania di sicuro ha subito e, quindi, incoraggiato la condotta tattica degli avversari. la difesa etnea ha “ballato” troppo davanti alle incursioni degli avversari e Pisseri, impeccabile tra i pali e nelle uscite a terra, è tato costretto a fare gli straordinari. dalla parte opposta, invece, evanescente Calil, pochissimi  spunti per Paolucci, a corrente alternata Russotto. A centrocampo botte da orbi, con Biagianti a prenderle e darle, con Scoppa bravo in fase di interdizione e ripartenza, mentre Silva ha subito la condotta troppo  aggressiva degli avversari senza riuscire a dare qualità e concretezza alle due giocate che richiedono tempo e spazio.

Prossimo turno, domenica 11 settembre, alle 16,30 al Massimino contro il Fondi.

ANDRIA – CATANIA  0-0

FIDELIS ANDRIA (4-2-3-1) 22 Cilli; 2 Tartaglia, 4 Aya, 6 Rada, 21 Curcio; 11 Matera, 8 Piccinni; 26 Onescu, 10 Mancino, 7 Volpicelli (dal 75′ Cruz); 19 Cianci (dal 71′ Fall). A disp. 12 Pop, 14 Masiero, 29 Annoni, 25 Imbriola, 17 Starita, 16 Minicucci, 18 Ovalle, 20 Berardino, 24 Tito, 30 Klaric. All. Favarin

CATANIA (4-3-1-2): 12 Pisseri 8; 2 Nava 5,5, 6 Gil 5,5  16 Bastrini 5, 20 Djordjevic 6; 8 Da Silva  5,5(dal 57′ Fornito 5,5 ), 5 Scoppa 6, 27 Biagianti 6; 10 Russotto 6(dal 81′ Barisic s.v.), 9 Paolucci 5,5,  7 Calil 5 (dal 73′ Piscitella 5,5). A disp. 22 Matosevic, 28 Parisi, 3 Bergamelli, 15 Mbodi, 24 Di Cecco, 19 Anastasi, 23 Di Grazia. All. Rigoli 6

ARBITRO: Luciano  di Lamezia Terme. 5

AMMONITI: Matera, Biagianti, Mancino, Gil, Onescu

RECUPERO: 1′, 3′

Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi