Daniele Lo Porto

CATANIA – Dare continuità all’exploit contro il Messina e cambiare la classifica in due giornate. Questo l’obiettivo del Catania a Melfi dove va per vincere. Obiettivo non dichiarato, ma quasi contato.

Potrebbe essere subito la prima volta di Andrea Mazzarani in rossazzurro. Il centrocampista arrivato a Torre del greco in settimana, dopo la rottura con il Crotone, potrebbe essere buttato nella mischia per una frazione di partita se ci saranno le condizioni. Lo ha anticipato ieri mister Pino Rigoli, bella conferenza stampa pre partita.

Trasferta difficile a Melfi, una squadra che condivide con gli etnei l’ultimo posto in classifica, ma i rossazzurri hanno in realtà conquistato sette punti in più sul campo, quindi il divario tra le due formazioni è netto. I padroni di casa hanno ottenuto pochissimo anche in casa e sono reduci da una sconfitta pesante, mentre l’undici etneo è gasato dalla vittoria, netta e meritata, contro il Messina. Ci sarebbero, insomma, tutte le premesse per fare l’impresa.

“Non sarà una partita facile – avverte Rigoli -: troveremo una squadra agguerrita perché contro di noi giocheranno, come tutte le altre squadre, la partita della vita. Ma noi siamo preparati a questo e ci siamo allenati bene in settimana. Giocheranno contro di noi con coraggio, hanno necessità di fare punti, cercheranno di metterci in difficoltà subito, ma noi faremo in modo di sfruttare le nostre qualità. Abbiamo giocatori di assoluto valore e possiamo scegliere tra diverse opzioni tattiche. Siamo nelle condizioni di dare continuità alle nostre prestazioni”.

Problemi di abbondanza per il tecnico etneo che pur dovendo rinunciare a Bastrini, Forniti e Parisi, ha solo l’imbarazzo della scelta e potrebbe essere costretto a sacrificare ancora una volta Paolucci. “E’ un calciatore importante, non si mette in discussione, ma devo fare delle scelte”, ha aggiunto il tecnico etneo, che sa di potere contare su due esterni in gran forma come Di Grazia, tre colte a bersaglio contro il Messina, e di Russotto, al quale la panchina e l’impiego part time stanno stretti, come a Piscitella che reclama più spazio”. Nessun problema per il portiere Pisseri, che ha osservato un riposo precauzionale, ma sarà regolarmente in campo.

Nella foto calciocatania.it Andrea Di Grazia

Melfi, stadio Arturo Valerio, ore 16,30

MELFI (4-3-1-2): Gragnaniello; Libutti, Grea, Laezza, Bruno; Obeng, Leonardo, Esposito; Pompilio; De Vena, Foggia. A disposizione.: Viola, Nicolao, Ferraro, Ferrante, Demontis, Dejori, Defendi, Cittadino,Casiello. All.  Bitetto

CATANIA (4-3-3): Pisseri; Nava, Gil, Bergamelli, Djordjevic; Biagianti (Scoppa), Bucolo, Di Cecco; Di Grazia, Calil (Paolucci), Russotto (Barisic). A disposizione:  Matosevic, De Santis, Mbodj, De Rossi, Scoppa, Mazzarani, Piermarteri, Silva, Barisic, Paolucci, Piscitella. All. Rigoli

ARBITRO: Daniele Viotti di Tivoli. Assistenti:  Abagnara-Della Vecchia


-- SCARICA IL PDF DI: Calcio Catania, a Melfi per vincere --


Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata