Daniele Lo Porto

CATANIA – Erano 881 alle 19 di ieri sera, quando si sono chiusi i botteghini. Entro stasera saranno 1.000 i vecchi abbonati che in due settimane hanno esercitato il diritto di prelazione. Un dato importante che dimostra un ritrovato entusiasmo intorno alla squadra rossazzurra. Lo scorso anno si superò il tetto del 5.000 fedelissimi, l’amministratore delegato Pietro lo Monaco ha dichiarato che il primo obiettivo della stagione è ottenere la fiducia di più tifosi rispetto alla stagione 2015-2016.

E intanto si cominciano a delineare le prossime scadenze importanti, oltre che serie di amichevoli che il catania sta macinando (domani pomeriggio altro incontro a Torre del grifo contro la Sicula Leonzio). Il Catania esordirà per una partita ufficiale di questa stagione il 13 agosto per il primo impegno di Coppa Italia. Al Massimino contro l’Akragas o al De Simone contro il Siracusa, il campo sarà stabilito successivamente. Il girone è composto da tre squadre siciliane, quindi un avvio subito all’insegna del derby, con un ex amatissimo e prestigioso che tornerà al Massimino come Davide Baiocco. E naturalmente sarà un ex importante anche mister Pino Rigoli, passato dalla panchina agrigentina a quella etnea. Il regolamento prevede tre giornate con gare di sola andata, pertanto, nella Fase eliminatoria, ogni squadra effettuerà una gara interna ed una esterna.

Calendario del Girone G: Prima giornata, domenica 7 agosto Akragas-Siracusa.  Riposa: Catania. Seconda giornata, sabato 13 agosto  Catania in campo al “Massimino” contro l’Akragas o contro il Siracusa al “De Simone”. Riposa: Siracusa o Akragas. Nella seconda giornata riposerà la squadra che avrà vinto la prima gara o, in caso di pareggio, quella che avrà disputato la prima gara in trasferta. Terza giornata, domenica 21 agosto Catania in campo al “De Simone” contro il Siracusa o al “Massimino” contro l’Akragas. Riposa: Akragas o Siracusa.

Ieri, intanto, tredicesimo giorno in ritiro, per il Catania, a Torre del Grifo. In mattinata, per i rossazzurri, meritato riposo dopo l’amichevole giocata ieri; nel pomeriggio due ore di lavoro, in campo, agli ordini di mister Rigoli e dell’intero staff tecnico. Nella fase iniziale dell’allenamento odierno svolti esercizi di mobilizzazione e prevenzione, seguiti da un’attivazione tecnica situazionale. A metà della sessione, approfondimenti tattici in fase offensiva. In chiusura, cura del possesso palla negli spazi ridotti e partitella. Oggi in programma una doppia seduta.

Nessuna notizia sul fronte mercato, anche se ormai è prossima la partenza di Alessandro Rosina e vicinissima l’ufficializzazione di Da Silva.

Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi