Daniele Lo Porto

CATANIA – Ad Andria per ottenere la seconda vittoria in campionato ed eliminare subito la penalizzazione per il “caso Castro”, ma anche per superare di slancio “quota 5.000″ abbonati. Dopo il passaggio al turno successivo di Coppa Italia Pietro Lo Monaco vuole ottenere il secondo obiettivo di questa stagione:  poter contare al Massimino su un numero maggiore di fedelissimi rispetto ai 5.250 dello scorso campionato. le premesse ci sono tutte e anche Pino Rigoli è soddisfatto e ottimista. L’esordio in campionato della sua squadra è stata positiva, adesso attende una conferma anche dalla prima trasferta. “Abbiamo svolto una buona settimana di lavoro sotto tutti i punti di vista – ha dichiarato l’allenatore rossazzurro -, quando poi si viene da un risultato positivo, si riesce a rendere di più sia da un punto di vista mentale che tecnico. La Fidelis Andria è cambiata poco rispetto allo scorso anno ed è già rodata, pur avendo un nuovo allenatore e un diverso sistema di gioco. Ha calciatori di grande affidamento e valore tecnico. Inoltre, giocando in casa, avrà un grande apporto da parte della tifoseria: Andria ha sempre rappresentato un campo difficile da questo punto di vista”

“Mentalmente mi auguro che continueremo con lo stesso atteggiamento di domenica scorsa: per noi non deve cambiare nulla se giochiamo in casa o in trasferta. Sotto l’aspetto strettamente tattico, invece – puntualizza Pino Rigoli nella conferenza stampa pre gara, a Torre del grifo – , l’avversario ha qualcosa di diverso rispetto alla Juve Stabia: abbiamo messo a punto tutto, in settimana, siamo pronti e determinati a fare bene. In chiave formazione, abbiamo ancora due giorni: tutti i ragazzi convocati si sono allenati regolarmente e stanno bene, chiunque andrà in campo darà il massimo. Della partita con la Juve Stabia mi è piaciuto l’atteggiamento dei ragazzi, il modo di stare in campo. Abbiamo ancora da migliorare tanto, dobbiamo diventare sempre più squadra e stiamo lavorando molto in questa direzione”, dichiara mister Rigoli, che poi aggiunge: “Il mercato è stato eccellente: lo dice il curriculum dei vari giocatori, abbiamo calciatori esperti e giovani di valore, il Catania in chiave futura si aspetta tanto da loro perché hanno le qualità giuste. Spero riusciremo a portarli avanti, ben oltre la Lega Pro”.

I convocati per la partita Fidelis Andria – Catania che si giocherà domenica, alle 20,30, allo stadio”Degli Ulivi”: portieri, Martinez, 22 Matosevic, 12 Pisseri. Difensori: 16 Bastrini, 3 Bergamelli, 20 Djordjevic, 6 Gil, 15 Mbodj, 2 Nava, 28 Parisi. Centrocampisti: 27 Biagianti, 24 Di Cecco, 23 Di Grazia, 21 Fornito, 5 Scoppa, 25 Sessa, 8 Silva. Attaccanti. 19 Anastasi, 11 Barisic, 7 Calil, 9 Paolucci, 14 Piscitella, 10 Russotto.

Infine, il calendario dei prossimi incontri di settembre: Quarta giornata, Reggina-Catania mercoledì 14 settembre alle 20.30. Quinta giornata, Matera-Catania domenica 18 settembre alle 20.30. Sesta giornata, Catania-Akragas domenica 25 settembre alle 20.30. Settima giornata, Taranto-Catania domenica 2 ottobre alle 20.30. Ottava giornata,  Catania-Messina domenica 9 ottobre alle 16.30. Nona giornata, Melfi-Catania domenica 16 ottobre alle 16.30. Decima giornata, Catania-Lecce domenica 23 ottobre alle 20.30. Undicesima giornata, Catania-Paganese domenica 30 ottobre alle 20.30. Dodicesima giornata, Foggia-Catania domenica 6 novembre alle 16.30. Tredicesima giornata, Catania-Catanzaro domenica 13 novembre alle 16.30. Quattordicesima giornata, Virtus Francavilla-Catania domenica 20 novembre alle 14.30. Quindicesima giornata, Catania-Vibonese domenica 27 novembre alle 16.30.

 

Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi